AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

Arriva la fibra ottica per la rete a banda larga

Arriva la fibra ottica per la realizzazione della rete a banda larga

La Società Infratel Italia S.p.A. di Roma (www.infratelitalia.it), che aveva fatto istanza al Comune di Casoli in data 11 Aprile 2006 per realizzare sul territorio comunale l'impianto in fibra ottica per la rete a banda larga, ha avuto dall'Amministrazione Comunale, l'autorizzazione ad eseguire i lavori in questione, per i tratti di competenza nel territorio comunale (delibera G.C. n. 116 del 13-11-2006).
La lunghezza di occupazione della rete in fibra ottica da posizionare sulle strade di competenza comunale, è pari a circa un chilometro, mentre quella dell'occupazione di suolo appartenente al patrimonio disponibile dell'Ente, è pari a circa cento metri.
Il canone annuo che la ditta deve corrispondere al Comune per 29 anni, è pari a 180 euro, di cui: 129,11 € per l'occupazione di strade di competenza comunale e forfetariamente 50,89 € per il tratto ricadente sul suolo appartenente al patrimonio disponibile dell'Ente (area di pertinenza del "Palazzo Scolastico" di Corso Umberto I ed area retrostante il "Palazzo di Giustizia" di via Montaniera).
La Infratel Italia, corrisponderà al Comune anticipatamente la cifra di 5.220 €, che corrisponde ai canoni annui dovuti per 29 anni.
La Infratel Italia S.p.A. è una società costituita su iniziativa del Ministero delle Comunicazioni e di Sviluppo Italia con l'obiettivo di favorire lo sviluppo di infrastrutture a larga banda sul territorio nazionale e di ridurre il "digital divide". La società, controllata da Sviluppo Italia, è operativa da marzo 2004. In un anno e mezzo (dati dicembre 2005) l'azione di Infratel Italia ha comportato:
la progettazione di circa 1.800 km di nuovi impianti in fibra ottica
il coinvolgimento nell'ambito dei progetti esecutivi di circa 265 comuni
l'avvio di cantieri per 1.000 km di nuovi impianti in fibra ottica
l'abilitazione di oltre 1 milione di abitanti, serviti da nuove infrastrutture digitali in banda larga.

Inserito da Redazione il 25/11/2006 alle ore 12:58:20 - sez. Internet - visite: 3873