AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

Mostro fotografico 1: I villani della Villa

Mostro fotografico 1: I villani della Villa

Sconcertanti atti vandalici alla Villa Comunale. I cittadini si lamentano, l'amministrazione presenta denunce contro ignoti ai carabinieri, il vicesindaco promette videocamere di sorveglianza, ma, nel frattempo mancano gli interventi urgenti di messa in sicurezza

Link correlati | Mostri correlati

A guardare le foto, non sembrerebbe di trovarsi a Casoli, paesino sempre ritenuto tranquillo, che negli ultimi anni, sia per i furti nelle case, nei negozi e nelle banche, sia per gli atti vandalici verso gli spazi pubblici, risente molto dei cambiamenti che stanno coinvolgendo anche altri piccoli centri urbani, fino ad oggi ritenuti luoghi più sicuri dal punto di vista malavitoso. A guardare le foto però, ci si rende conto che lo scenario che si presenta è anche da ricondurre ad una eccessiva trascuratezza e mancanza totale di controllo di questo luogo pubblico, dove già in passato il verde ha subito una drastica e non accidentale riduzione per mano dell'uomo. Non si intravede infatti, nessun intervento urgente di messa in sicurezza di tutto ciò che attualmente costituisce un serio pericolo per i bambini e i ragazzi che vi si recano a giocare e, non dimentichiamoci che alla Villa, quando è bel tempo, alcuni giorni, durante le ore di scienze motorie, ci vanno anche i ragazzi delle scuole medie.

Porte sfondate, sanitari e vetri rotti, accumuli di detriti provenienti dagli atti vandalici dentro e fuori dei bagni pubblici,  bambini che entrano ed escono da queste casette in legno per andare a raccogliere la palla come se nulla fosse e per finire, il tutto condito da una puzza nauseabonda! E siamo solo nel mese di Aprile!! Nei prossimi mesi, sarà impossibile avventurarsi in  questo posto, che di solito, proprio per le precarie condizioni igieniche pullula di insetti e di altri simpatici animaletti. Tutto lascia pensare che questi problemi vanno avanti da tempo e che la Villa resta aperta anche di notte, poiché di giorno, i vandali non passano del tutto inosservati, visto che è anche un luogo di passaggio e di collegamento pedonale tra Corso Umberto I e Via Frentana.

Una cittadina di Casoli, sul web, rivolgendosi al Sindaco e al Vicesindaco dice: "Oggi sono stata alla villa di Casoli... era un po' che non andavo... c'erano diversi bambini, una bella giornata di sole ma.... qualche vandalo deve essersi introdotto con molta civiltà nella villa....vetri rotti proprio sotto lo scivolo, porte dei bagni sfondate, spazzatura da tutte le parti.... mi chiedo se è normale! Fate qualcosa per i bambini che amano ancora divertirsi ! Le altalene sono rotte i dondoli lo stesso.... cerchiamo di fare qualcosa per i bimbi che amano ancora giocare a palla, rotolarsi, sorridere e divertirsi senza correre il rischio di farsi del male!"

Una mamma, indirizzando il proprio messaggio di FaceBook agli amministratori scrive: "Ciao, voglio unirmi ad altre mamme e mettervi a conoscenza che stamattina mio figlio (4 anni e già capace di leggere) è tornato a casa, dopo essere stato alla villa, ed ha ripetuto parole che non dovrebbero assolutamente far parte del suo vocabolario. Sapete dove le ha lette? Sullo scivolo della villa, oltre tutto non era libero di correre e giocare per la presenza di numerosi vetri rotti... dato che le belle giornate saranno sempre di più, che dite di mandare gli operai del Comune a dare una ripulita ai giochi?"

A queste segnalazioni (accompagnate anche da qualche foto), il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Massimo Tiberini risponde: "Mi dispiace molto della situazione della villa. Nel mese di giugno abbiamo risistemato le altalene e alcuni giochi nonché il "ruscelletto" e per l'ennesima volta sono arrivati gli atti vandalici. Abbiamo risistemato il bagno ed hanno rubato la porta d'ingresso... e potrei continuare. Bisogna capire che le attrezzature pubbliche sono di tutti i cittadini e non è più possibile tollerare questi comportamenti indegni di una cittadina come Casoli! Ci sono le denunce verso ignoti fatte ai carabinieri. Ho chiesto una maggiore sorveglianza da parte di tutti. Nel breve metteremo delle telecamere di sorveglianza ed è davvero inconcepibile che si debba andare avanti così!"

Bene per le videocamere di sorveglianza, anche se tale sistema di sicurezza dovrebbe interessare pure altri punti del paese, visto che di notte, i ladri agiscono indisturbati; bene per le denunce contro ignoti ai carabinieri ed anche per la richiesta di maggiore sorveglianza da parte di tutti, anche se in questi casi, la gente preferisce tacere: non vede, non sente e non parla! Ma nel frattempo, il Comune, a costo zero e con i propri operai (pagati da noi cittadini), avrebbe già dovuto risolvere i problemi più spiccioli... come per esempio  rimuovere urgentemente i pericoli sopra descritti, pulire quotidianamente bene tutta l'area e chiudere le porte dei servizi igienici in attesa dei lavori di riparazione. Adesso bisogna correre.... e non solo quando si va in giro ad elemosinare voti!!!

Di seguito il... MOSTRO fotografico "Casoli: in tutti i suoi aspetti"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Inserito da Redazione il 05/04/2012 alle ore 22:51:38 - sez. Cronaca - visite: 5069