AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

Prima edizione del premio dedicato a San Nicola Greco. Il riconoscimento andrà a padre Fabbricatore esarca del convento di San Nilo
Il 9 Maggio il Papa ha pregato in solitudine al cospetto delle reliquie del Santo. Il 24 Maggio, ci sarà la conferenza di padre Giuseppe Liberatoscioli sul culto nicolaiano a Guardiagrele

Prima edizione del premio dedicato a San Nicola Greco. Il riconoscimento andrà a padre Fabbricatore esarca del convento di San Nilo

Home page di Prata | Link correlati

Foto tratta da "Anno Nicolaiano" nell'album dedicato alla visita dei fedeli guardiesi all'Abbazia Greca di Grottaferrata il 22 ottobre 2011

Di seguito il testo dell'articolo apparso su "il Centro" del 15 Maggio 2012:

Guardiagrele. I mille anni dalla morte di San Nicola Greco celebrati nell'Anno nicolaiano continueranno a vivere a cadenza annuale con il Premio intitolato al santo monaco a capo della comunità basiliana di Casoli. L' appuntamento è per venerdì 18 maggio. Il premio verrà consegnato durante una cerimonia al salone comunale, a padre Emiliano Fabbricatore, archimandrita esarca del convento di San Nilo a Grottaferrata nel Lazio. «Padre Emiliano, - spiega Antonio Altorio, direttore del Comitato dell'Anno nicolaiano presieduto dal prevosto guardiese don Nicola Del Bianco e dal sindaco Sandro Salvi - è l'ultimo abate di rito greco in Italia, una figura di preciso riferimento per questo millenario. Una ricorrenza che tra le sue pietre miliari annovera anche l'adorazione avvenuta nel chiuso della basilica di San Pietro, dove Papa Benedetto XVI ha pregato in solitudine al cospetto delle reliquie di San Nicola giunte da Guardiagrele il 9 scorso. In Vaticano, - osserva Altorio - le nostre celebrazioni hanno raggiunto il culmine dell'ufficialità, visto che l'Anno è stato indetto col preciso scopo di rilanciare il culto per il santo che dal XIV secolo riposa a Guardiagrele per volere del barone Napoleone Orsini». E il sepolcro con la statua e i resti del monaco basiliano sono ritornati dopo il viaggio nella capitale qualche giorno fa, passando per la comunità di Subiaco dove il gruppo è stato ricevuto dall'abate Mauro Meacci. La consegna del premio San Nicola Greco, - anticipa Altorio - aprirà quattro giorni di celebrazioni a chiusura dell'Anno. Ma gli appuntamenti andranno anche oltre, come il 24 maggio che vedrà una conferenza di padre Giuseppe Liberatoscioli sul culto nicolaiano a Guardiagrele nella prima metà del Novecento». (f.b.)

Fonte: "il Centro" del 15-05-2012

Inserito da Redazione il 16/05/2012 alle ore 19:07:20 - sez. Eventi - visite: 4602