AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

Assegnazione borsa di studio a dieci alunni della scuola media

CASOLI Borsa di studio per gli a

Si è svolta Giovedì 9 Agosto nella Sala Consiliare del Comune di Casoli, la cerimonia di premiazione dei ragazzi che hanno conseguito nell'anno scolastico 2006-2007 l’esame di terza media all'Istituto Comprensivo "G. De Petra" con il giudizio di “Ottimo”.
La Borsa di studio istituita dal Comune su proposta dell'assessore Domenico Pietropalo è dedicata alla memoria dell'avv. Antonino Di Giorgio ed è finalizzata ad incentivare tra le giovani generazioni la pratica dello studio e la diffusione della cultura.
1.000 Euro ripartiti in misura uguale tra tutti gli studenti premiati è stato il premio in denaro al quale si è aggiunto una copia del libro dell'avv. Di Giorgio "Una casa di donne ed altri racconti" pubblicato dopo la scomparsa dell'autore avvenuta il 26 Agosto del 2000.

Erano presenti alla cerimonia oltre al sindaco Sergio De Luca e agli amministratori, anche la dirigente scolastica Filomena Serraiocco e la moglie dell'avv. Di Giorgio, Silvia Catalfamo che in quell'occasione ha voluto ricordare il marito più come ambientalista che come scrittore: «numerose sono state le sue battaglie in difesa dell'ambiente e dei monumenti - ha detto la professoressa Catalfamo - agli inizi degli anni '60 infatti, insieme a Corrado Marciani, Beniamino Rosati ed Emiliano Giancristofaro, costituì la sezione di Lanciano di "Italia Nostra" (la prima in Abruzzo) che nel 1963  si oppose all'insediamento della "Sangro Chimica", una raffineria di petrolio che sarebbe nata  a meno di due chilometri dalla costa e a due passi dall'abbazia di S. Giovanni in Venere.» L'associazione infatti, insieme al comitato di cittadini di Fossacesia, riuscì ad impedire l'insediamento dell'industria inquinante in un bellissimo territorio prevalentemente agricolo e con vocazione turistica e salvaguardò l'Abbazia tramite vincolo monumentale, al fine di evitare la cementificazione nelle aree adiacenti. «Mio marito - ha ricordato la professoressa rivolgendosi ai ragazzi presenti - mi diceva sempre: "L’ambiente è un bene prezioso e irrinunciabile, per questo va tutelato per le generazioni future". Spesso si è opposto alle decisioni di amministratori locali per difendere beni comuni, mettendo a rischio la propria attività professionale...»
«Era un uomo che amava la verità e non aveva paura di nessuno - ha aggiunto il consigliere Filippo Travaglini, ricordando il suo caro amico Di Giorgio - un giorno mi denunciò, perchè feci tagliare un albero vicino alla mia abitazione. Denunciò un suo amico per un albero, perchè per lui, il valore di quella pianta era più alto di un legame di amicizia».

La cerimonia si è conclusa con la premiazione dei dieci alunni meritevoli della borsa di studio. I ragazzi  premiati sono:  Ajdinaj Paola, Angelini Laura, Candeloro Roberta, Di Florio Raffaella, Ianieri Ilena, Nicolò Antonella, Orsini Giuseppe, Talone CandidaTravaglini Nicola Antonio e Vizzarri Caterina.

Articolo correlato: Borsa di studio per studenti della suola media inferiore»

Inserito da Carmen il 14/08/2007 alle ore 20:51:56 - sez. Comune - visite: 7560