AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

CASOLI, LO SCREENING DEL 20 E 21 FEBBRAIO, HA RAGGIUNTO UN TOTALE DI 1715 TEST, RILEVANDO 5 CASI POSITIVI
l sindaco soddisfatto del risultato avuto in questi due giorni di test, ringrazia l'intera comunità di Casoli a nome suo e dell'intera amministrazione comunale

CASOLI, LO SCREENING DEL 20 E 21 FEBBRAIO, HA RAGGIUNTO UN TOTALE DI 1715 TEST, RILEVANDO 5 CASI POSITIVI

 Link correlati

CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRE

Lo screening gratuito del 20 e 21 febbraio 2021 organizzato a Casoli presso la Sala Polivalente, con l'aiuto di operatori sanitari, Protezione Civile, vigili, amministratori, volontari,  ecc., si è concluso con un ottimo risultato e non ha deluso le aspettative, anzi, ha di gran lunga superato il target previsto, che era di 1400 partecipanti. Il sindaco soddisfatto di questo risultato, ha voluto esprimere la sua personale gratitudine e quella dell'amministrazione comunale, rivolgendosi all'intera comunità.

"Avverto forte il bisogno di rivolgermi a tutta la comunità di Casoli - scrive il sindaco Tiberini - per esprimere la gratitudine mia personale, ma soprattutto quella dell’intera amministrazione comunale, per la straordinaria partecipazione allo screening di massa anti Covid-19. Un particolare ringraziamento va a tutti i volontari, operatori sanitari e amministrativi, protezione civile, polizia municipale, dirigenti comunali, medici, infermieri e operai, che hanno reso impeccabile l’organizzazione di queste due intense giornate, nelle quali abbiamo esercitato tutti insieme la nostra volontà di solidarietà reciproca per riuscire a controllare, e spero presto a superare, questa emergenza sanitaria. Abbiamo assistito - continua il sindaco - ad una grande prova di civiltà, rispetto delle regole, professionalità e sicurezza. Sono stati effettuati in totale 1715 test antigenici rilevando 5 casi positivi da confermare domani con tampone molecolare. E' la prima volta che si realizza a Casoli una così importante operazione di tracciamento del Covid-19 - conclude Tiberini - e possiamo sentirci orgogliosi di noi stessi."

 

Inserito da Redazione il 22/02/2021 alle ore 01:33:31 - sez. Cronaca - visite: 2381