AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

Raccolta differenziata, il dato medio di Aprile č del 39%
La conferma del raggiungimento del 39% per due mesi consecutivi fa guadagnare a Casoli l'appellativo di Comune Riciclone

Raccolta differenziata, il dato medio di Aprile è del 39%

Sono previste sanzioni per chi non rispetta le regole per il corretto funzionamento della raccolta differenziata
 

Il risultato del mese di Aprile della raccolta differenziata a Casoli, è del 39%,  viene così confermata la stessa percentuale del mese di Marzo. I dati vengono resi noti dal Comune con l'intento che la consapevolezza dell'affermarsi di un risultato positivo, sia di ulteriore stimolo a far migliorare il comportamento di tutti ed in particolare di quanti si mostrano ancora poco sensibili al miglioramento del proprio comportamento, secondo quanto previsto dal nuovo progetto di raccolta differenziata in corso.
Il dato medio della percentuale della raccolta differenziata dopo tre mesi di servizio è salita dal 22,5% dell'anno 2007 al 32% attuale, se la progressione continua a mantenersi con la stessa tendenza dei primi tre mesi è prevedibile raggiungere l'obiettivo minimo del 40% per fine 2008.
La conferma del raggiungimento del 39% per due mesi consecutivi Marzo e Aprile ci fa guadagnare l'appellativo di Comune Riciclone in quanto per essere considerati tali bisogna superare il 35%.
Un ulteriore dato significativo, è che il Comune di Casoli nell'anno 2007 (con il vecchio servizio) nei primi quattro mesi Gennaio-Aprile aveva portato in discarica rifiuto indifferenziato per 595 tonnellate; negli stessi primi quattro mesi del 2008 sono stati conferiti in discarica 474 tonnellate, ben 121 tonnellate in meno di rifiuti indifferenziati, l'unica strada seria per ridurre i problemi legati alle discariche è migliorare la raccolta differenziata.
Alcuni giorni fa, in un incontro tra il Comune e la ditta Sapi (esecutrice del servizio di raccolta) è stato valutato il lavoro fino ad oggi svolto e concordato alcuni miglioramenti al servizio stesso, per ottimizzare alcune attività che saranno operative al massimo a partire dalla metà di Maggio.
Inoltre, è stata emanata un'ordinanza del Sindaco che conferma i termini operativi del servizio e stabilisce le diverse sanzioni da effettuare ai cittadini che non rispettano le regole previste.
Le numerose segnalazioni di comportamenti anomali ed impropri  pervenute da cittadini che interpretano con condivisione ed entusiasmo il rispetto delle regole del servizio, hanno portato il Comune ad attuare quanto previsto dal progetto relativamente alle fasi di sorveglianza, controllo e sanzioni. In modo da avere strumenti più efficaci per raggiungere altri miglioramenti attesi.

Inserito da Redazione il 14/05/2008 alle ore 22:46:03 - sez. Ambiente - visite: 2957