AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

Infiorata 2009 dedicata alla tragedia del terremoto
'Ricominciamo' è il tema centrale di quest’anno, con riferimento al terremoto che il 6 aprile ha portato distruzione a L’Aquila e nei centri limitrofi

Infiorata 2009

Testo di Antonello Masciantonio

La manifestazione dell’infiorata, quella nella quale si realizzano con i petali dei fiori quadri a soggetto con disegno libero o geometrico, per fare da tappeto a processioni, è nata probabilmente a Roma, in Vaticano, il 29 giugno 1625 in occasione della festa di San Pietro e Paolo. Da qui fu ripresa e trasformata in omaggio al Corpus Domini. La tradizione di gettare fiori o petali al passaggio di persone oppure immagini alle quali si vuole fare omaggio. Ha origini più antiche sia profane, che cristiane.
Da noi, la tradizione di realizzare nelle vie attraversate dalla processione del Corpus Domini decorazioni con petali di fiore si ripete da oltre sessanta anni. Da allora, anno dopo anno, i disegni del lungo interminabile tappeto che parte dalla Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore per proseguire lungo le vie del Centro Storico, Piazza del Popolo, Corso Vittorio Emanuele II, Piazza San Rocco, Corso Umberto I, per terminare davanti all’ingresso della Chiesa di Santa Reparata sono sempre diversi, anche se su tutti spicca il tema dell’Eucaristia.
Inizialmente venivano utilizzati soltanto i petali di fiori e le foglie sempre verdi. Poi si è cominciato a conferire ai tappeti dell’infiorata una forma artistica con “quadri” di pregevole fattura, utilizzando anche altri materiali quali polvere di caffè, farina gialla e bianca, sdruccioli colorati, ecc..
Le diverse fasi dell’infiorata che vanno dalla progettazione, la raccolta e preparazione dei fiori e materiali da usare fino all’esecuzione dei tappeti artistici, coinvolgono un po’ tutte le famiglie, ed è questa un’occasione in cui tutti possono apportare utili contributi per la migliore riuscita della manifestazione.
Lo scorso anno, in concomitanza con il 150° anniversario delle apparizioni della Madonna a Lourdes i temi ispiratori erano la sofferenza, la solidarietà, l’amore, l’amicizia, la fratellanza…. mentre “Ricominciamo” è il tema centrale di questa edizione con riferimento al terremoto che il 6 aprile ha portato distruzione a L’Aquila e nei centri limitrofi.
In particolare, i disegni di Piazza San Rocco, rappresentano una lacrima all’intorno basso in case distrutte sovrastate dal Cristo nell’atto di celebrare l’Eucarestia ed ancora più su una colomba simbolo di rinascita. Prima della lacrima le croci sofferenti (nelle forme più comunemente conosciute) che dopo la prova risorgono a simboleggiare che Dio non abbandona il suo popolo, ma lo accoglie nelle sue braccia di misericordia, aiutandolo a ricominciare con fede e speranza.
Dunque un inno alla speranza, a non lasciarsi sconfiggere dalla tragedia terrena ma a guardare al futuro con la necessaria fiducia.

 
 

Ultimo aggiornamento: 17-06-09

Inserito da Redazione il 13/06/2009 alle ore 00:05:19 - sez. Eventi - visite: 7279