AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

28 e 29 Marzo sospensione del servizio idrico

28 e 29 Marzo sospensione del servizio idrico

Quaranta comuni senz'acqua tra mercoledì e giovedì prossimo per lavori di riparazione dell'acquedotto

A causa dei lavori di riparazione di due rotture sull'adduttrice principale dell'acquedotto del Verde in località Torretta di Casoli e nella galleria della sorgente di Fara San Martino, la Sasi ha disposto la sospensione dell'erogazione dell'acqua potabile in 40 Comuni della provincia.
Gli interventi non erano più rinviabili, e verranno eseguiti salvo complicazioni legate alle condizioni meteorologiche. Il servizio sarà interrotto dalle 8 di mercoledì 28 marzo e sarà ripristinato, se non sorgeranno imprevisti, nella serata del giorno successivo giovedì 29 marzo.
I centri interessati dalla sospensione sono: Altino, Archi, Ari, Arielli, Atessa, Canosa Sannita, Casalanguida, Casalbordino, Casoli, Castel Frentano, Crecchio, Cupello, Fossacesia, Frisa, Furci, Gissi, Giuliano Teatino, Lanciano, Monteodorisio, Mozzagrogna, Poggiofiorito, Ortona, Paglieta, Perano, Pollutri, Ripa Teatina, Rocca San Giovanni, San Buono, San Salvo, San Vito, Santa Maria Imbaro, Sant'Eusanio del Sangro, Scerni, Tollo, Torino di Sangro, Treglio, Vacri, Vasto, Villalfonsina e Villamagna.
Ci rendiamo conto che si tratta di un disagio enorme per gli utenti - spiega il presidente della Sasi Gaetano Pedullà - ma non potevamo assolutamente rinviare ulteriormente i lavori, che permetteranno di ridurre considerevolmente le perdite sull'adduttrice e mettere in sicurezza alcuni punti della rete.
Prima di optare per la chiusura avevamo verificato la possibilità di effettuare la riparazione senza sospendere l'erogazione, ma non è stato possibile per la complessità degli interventi - aggiunge Pedullà - da parte nostra c'è comunque il massimo impegno ad evitare qualunque disservizio che non sia strettamente necessario.
Negli stabili provvisti di autoclave la Sasi raccomanda di ridurre gli sprechi e di evitare l'utilizzo di lavatrici e lavastoviglie fino al ripristino del servizio, mentre a tutti gli altri utenti viene chiesto di non eccedere nelle scorte di acqua, per non aggravare ulteriormente la sofferenza di tutto il sistema di approvvigionamento idrico del territorio, già messo a dura prova dalla perdurante siccità del periodo.

Fonte: www.lanciano.it del 24-03-2007

Inserito da Redazione il 25/03/2007 alle ore 01:45:20 - sez. Avvisi - visite: 3855