AREA

NEWS

 

 Notizie FotoNotizie
 VideoNotizie AudioNotizie

  

 
 

L'IST. ALGERI MARINO DI CASOLI OTTIENE L'ACCREDITAMENTO ERASMUS PLUS PER IL SETTORE SCUOLA
È un riconoscimento degli sforzi fatti negli ultimi anni per proiettare a livello europeo l’offerta formativa della nostra Scuola. Dichiara la dirigente scolastica Costanza Cavaliere

L'IST. ALGERI MARINO DI CASOLI OTTIENE L'ACCREDITAMENTO ERASMUS PLUS PER IL SETTORE SCUOLA

Link correlati

Questo il logo di un Progetto Erasmus+ VET, Main.Tech. elaborato dallo studente Raffaele Bozzi
L’Istituto Superiore Algeri Marino di Casoli, ha ottenuto dall’INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa), l’accreditamento Erasmus Plus per il Settore Scuola. Si tratta di una novità e farà parte della nuova Azione Chiave 1 del futuro Programma Erasmus 2021-2027 a sostegno della mobilità internazionale degli alunni e del personale scolastico che darà la possibilità alla Scuola di far formare i propri docenti per i prossimi sette anni, tramite la frequenza di corsi di formazione o la realizzazione di esperienze di job shadowing presso altre scuole europee, semplicemente facendo una richiesta di budget.
Inoltre una novità del nuovo programma Erasmus+ per gli anni 2021-2017 sono i cosiddetti progetti di long mobility per gli studenti che potranno frequentare, ogni anno e fino a 6 persone, una scuola di un paese europeo per un periodo da 2 a 12 mesi.

L’I.I.S. Algeri Marino  presenta, e si impegna a mantenere, l’insieme di standard di qualità definiti per i progetti Erasmus, comuni a tutti i paesi partecipanti, per garantire una buona esperienza di mobilità e buoni risultati di apprendimento per tutti i partecipanti, ovvero:
- Inclusione e diversità, garantendo condizioni eque e paritarie a tutti i partecipanti. Ogniqualvolta sia possibile, sono coinvolti partecipanti con minori opportunità nelle loro attività e, per questo si utilizzeranno al massimo gli strumenti e i finanziamenti previsti a tal fine dal Programma;
- Sostenibilità ambientale e comportamento responsabile, promuovendo tra i partecipanti un comportamento di cittadinanza attiva;
- Istruzione digitale, comprese la cooperazione virtuale, la mobilità virtuale e la mobilità mista. La Scuola utilizza strumenti e metodi di apprendimento digitali per integrare le attività di mobilità fisica e per migliorare la cooperazione con le organizzazioni partner (piattaforme online e altre opportunità che il Programma prevede a tal fine);
- Partecipazione attiva alla rete delle organizzazioni Erasmus. Uno degli obiettivi del Programma è sostenere lo sviluppo dello Spazio europeo dell'istruzione e le organizzazioni beneficiarie devono cercare di diventare membri attivi della rete Erasmus, ad es. ospitando partecipanti di altri paesi o partecipando a scambi di buone pratiche e ad altre attività di contatto organizzate dalle Agenzie Nazionali o da altre organizzazioni. I soggetti esperti dovrebbero condividere le proprie conoscenze con le organizzazioni che hanno meno esperienza del Programma, fornendo consulenza, affiancamento o altro sostegno. Ove pertinente, le organizzazioni beneficiarie dovrebbero incoraggiare i propri partecipanti ad aderire alle attività e alle reti degli ex partecipanti.

Accogliamo questo accreditamento - dice la dirigente scolastica Costanza Cavaliere - come incoraggiamento alle iniziative da portare avanti oggi in previsione di un futuro ancora incerto. È un riconoscimento degli sforzi fatti negli ultimi anni per proiettare a livello europeo l’offerta formativa della nostra Scuola, tanto che attualmente sono tre i progetti Erasmus+ che coordiniamo come capofila con partner italiani e stranieri. I traguardi sinora raggiunti sono una conquista per tutta la nostra comunità scolastica sulla strada dell’internazionalizzazione e della mondializzazione”.

Inserito da Redazione il 25/03/2021 alle ore 15:53:11 - sez. Cronaca - visite: 2423