Link immagine  Condividi su FB  Indietro | Avanti

Ospedale "G. Consalvi" tra passato e futuro (quali prospettive?...). Consiglieri Comunali "CdL" (Tilli e Nasuti); Consiglieri regionali (Di Stefano, Tagliente e Amicone)

Inserito da Admin il 18/04/2007 alle ore 23:42:13 - visite: 2588 

Ultime foto inserite nella sezione FotoNotizie
 
 

:: COMMENTI ALLA FOTO ::

 
 Commento n: 1
Sull’ospedale il Comitato evita inutili polemiche

Natale: "Il cambiamento di programma suonava di comizio elettorale"

Casoli - I Consiglieri comunali del gruppo di minoranza "Casoli delle libertà", rappresentati da Ezio Tilli (Fi) e Luigi Nasuti (An), insieme ai consiglieri regionali Giuseppe Tagliente, Fabrizio Di Stefano e Mario Amicone, hanno parlato nel corso di una manifestazione tenutasi in piazza S. Rocco su "Ospedale G. Consalvi tra passato e futuro (quali prospettive? ...)". Non è intervenuto il presidente del Comitato Civico, dott. Pierluigi Natale, che in una lettera al consigliere Tilli si è detto rammaricato che la riunione sia stata spostata in piazza. «Il cambiamento di programma - ha spiegato Natale - suonava di comizio elettorale. Il Comitato civico da me presieduto è equidistante dai partiti e quindi non ho partecipato per evitare inutili polemiche e puntualizzazioni che potrebbero solo nuocere al bene comune "l'ospedale".» Va detto che il Comitato civico aveva sollecitato un incontro a tutte le forze politiche prima che si riunisse la Commissione Sanità ed il Piano di riordino della rete ospedaliera andasse in Consiglio Regionale per l'approvazione definitiva. Ora è solo polemica politica ed il Comitato civico vuole restarne fuori. Certo, così come approvato, il Piano penalizza pesantemente i piccoli ospedali delle zone interne, quale appunto è quello di Casoli, ed alle popolazioni che vi abitano non resta che sperare nel buon senso e nella comprensione di chi dovrà usare la scure. A. Mas.

Fonte: "Il Tempo" del 20-04-2007
Inserito da  casoli.org  il 20/04/2007 alle ore 21:07:04
 Commento n: 2
Saggia decisione
Saggia decisione quella del dott Natale! Massimo rispetto!

E che pena verificare ancora una volta la mancanza di dignità politica, come i piccoli interessi di bottega prevalgano di fronte al diritto alla salute di una intera comunità.

Questo cercare disperatamente una visibilità pensando che la furbizia funziona più della riflessione collettiva e dell'impegno popolare... consiglieri di minoranza di nulla, il nulla che riempie la vostra banale esistenza, ma siete troppo distratti dalla vostra presunzione da quaqquaraqquà per capire.

casolano consapevole
Inserito da  casolano consapevole  il 21/04/2007 alle ore 00:42:49
 Commento n: 3
"Ospedale Consalvi indifeso": attacco all'amministrazione

Le minoranze a Casoli parlano di sudditanza verso i vertici regionali nella vicenda del riordino della sanità

Casoli - I consiglieri comunali del gruppo di minoranza nel promuovere il convegno "Ospedale G.Consalvi tra passato e futuro (quali prospettive?..)" in relazione ai provvedimenti della Giunta regionale che penalizza i piccoli ospedali, come quello di Casoli, contestano il lassismo dell'amministrazione comunale in carica che, a loro dire, non ha mosso un dito, nè speso una parola di protesta nelle sedi istituzionali regionali ed aziendale Asl, e nè preso impegni precisi nell'atto di programmazione politico-economico del Comune per il 2007. «Ciò - dicono i consiglieri - è la logica conseguenza di 10 mesi di incapacità a far rispettare precisi impegni assunti da autorevoli amministratori regionali (Del Turco e Mazzocca) e subalternità politica, dove, in una filiera di centro-sinistra, Casoli rappresenta l'anello debole del sistema. Con chiarezza, i consiglieri regionali Amicone, Di Stefano e Tagliente hanno ribadito l'errato progetto regionale impostato solo sui tagli ai piccoli ospedali; l'assenza di un progetto organico di riorganizzazione; l'inserimento di tiket e tasse per tutte le prestazioni sanitarie. Ma le preoccupazioni maggiori riguardano gli ulteriori ridimensionamenti del Pronto Soccorso; la possibile chiusura di Medicina e la ridotta attività funzionale di Radiologia e Laboratorio Analisi. I margini di manovra politica e organizzativa ormai sono pochi, ma resta ancora un margine di speranza, occorre aver fiducia per poter incidere nel piano sanitario regionale e nelle decisioni operative del Manager aziendale». A.Masc.

Fonte: www.iltempo.it del 25-04-2007
Inserito da  casoli.org  il 25/04/2007 alle ore 17:56:48
 Commento n: 4
Pe salvare quei beni, che, i nostri avi con grossi sforzi hanno costruito in abruzzo e in Itala basta veramente poco.
Mandare a casa Del Turco e Mzzocca e tuutti quelli come loro.
Dico questo perche' con giochi e giochini stanno eliminando il vero servizio pubblico,che ha costi ben definiti e contenuti per dare in mano ad enti ed associazioni che si dicono privati(quindi costi propi),ma invece prendono dai fondi pubblici,arricchendo sempre più i propri patrimoni.Alla faccia di chi dice che vuol risanare il sevizio pubblico.Ottimo giochetto delle tre carte a spesa di chi soffre.Dire ci sarebbe,ma chi sà ha capito, chi non sà soffrirà meno.
Inserito da  dalle tombe  il 22/07/2007 alle ore 16:43:12
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


Se non si rispetta il regolamento, la redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

:: CERCA NELLE FOTO ::

 

 
 
 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.