News » Articolo
Inserito da Carmen il 26/11/2010 alle ore 23:58:50 - sez. Comune - visite: 3622 

L'accesso agli impianti sportivi da Corso Umberto
Un'ordinanza disciplina e ristabilisce il traffico veicolare lungo un tratto di strada molto importante che, appena dopo la realizzazione del manto bituminoso, è stato riservato ai soli residenti
L'accesso agli impianti sportivi da Corso Umberto

Foto 1

 

Non si conosce l'ordinanza che ha disposto il divieto di transito al traffico veicolare tra Corso Umberto I e la zona degli impianti sportivi (appena dopo la realizzazione del manto bituminoso), lasciando tale privilegio ai soli residenti e tagliando fuori il resto della comunità, ma è nota per fortuna, l'ordinanza n. 43 che da ieri 25 Novembre, ristabilisce e restituisce alla collettività, questo importante collegamento.
L'ultima notizia inerente il tratto stradale apparsa su questo sito, riguardava proprio la cattiva manutenzione ed il totale stato di abbandono di quest'unica via di collegamento diretto tra Corso Umberto I e la zona delle attrezzature sportive (leggi).
L'amministrazione finalmente, dopo anni provvede alla sua manutenzione, poichè la strada è comunale, ma la segnaletica con il divieto, che rende la via inaccessibile a tutti i veicoli, tranne che a quelli dei residenti, si trova all'imbocco del Corso (Foto 1), posizionata quindi, molti metri prima del tratto di strada con maggiore pendenza. Dalla parte opposta, a valle, la segnaletica è collocata nelle immediate vicinanze del tratto di strada sistemata con i gradini laterali (Foto 2), preceduta da un avviso 200 metri prima (Foto 3), dove il manto bituminoso occupa una minima parte dello spazio a disposizione in prossimità della scuola materna.

 

Foto 2

 

Secondo quest'ultima ordinanza:
- è consentito il transito su entrambi i sensi di marcia per il primo tratto di circa 50/70 metri dall’ingresso di corso Umberto, fino al numero civico 178/C;
- è consentito il traffico in una sola direzione (a scendere) per un tratto di circa 30 mt (tratto limitrofo alla gradinata realizzata);
- è consentito il traffico su entrambi i sensi di marcia per il restante tratto fino all’incrocio con il piazzale antistante il bocciodromo e la scuola dell’infanzia.
Il senso unico quindi, riguarda solo il tratto di strada con i gradini laterali e grazie all'ordinanza di ieri, tutti potranno tornare ad usufruire di questo prezioso collegamento che, appena dopo la sistemazione del manto stradale, invece di rimanere aperto a tutti i veicoli, è stato riservato solo a quelli  dei residenti.

 

Foto 3 - La strada che fiancheggia la scuola materna con la segnaletica che avvisa del divieto

 

Il documento in questione inoltre, conclude con le seguenti parole: "Dalla data della sua pubblicazione, attraverso il presente provvedimento, così come previsto dall’Art. 3, comma 4, della L.241/90 e s.m.i., potrà essere proposto ricorso entro 60 giorni al T.A.R. Abruzzo o in alternativa, entro 120 gg. al Presidente della Repubblica. Inoltre, in relazione al disposto dell’art. 37 comma 3 del D. Lgs.n° 285/92, entro il termine di 60 giorni, è ammesso ricorso, da chiunque abbia interesse alla apposizione della segnaletica, in relazione alla natura del segnale apposto, al Ministero dei Lavori Pubblici, con la procedura di cui all’Art. 74 del Regolamento approvato con D.P.R. n° 495/92".

Ricorso al TAR? Al Presidente della Repubblica? Al Ministero dei Lavori Pubblici?
Ma come!!!???? Prima si vieta l'accesso veicolare della strada all'intera comunità, lasciandola percorribile per un lungo tratto, solo ai residenti (tutto questo senza preavviso, ordinanze e cose simili) e poi, quando ci si rende conto dell'assurdità di tale decisione, tornando indietro, ci si preoccupa dei ricorsi? E' quando si chiude una strada, che l'Amministrazione deve dare la possibilità alla cittadinanza intera di poter far ricorso e non quando si ordina di riaprirla!

Se l'Amministrazione Comunale (come anche le precedenti), nel rilasciare Permessi a Costruire, avesse fatto sempre rispettare, per le recinzioni ed i muri di sostegno, la distanza dal ciglio stradale, come previsto nella NTA del vigente PRG per le strade comunali (e come veniva prescritto in precedenza dalla Commissione Edilizia), non incontrerebbe problemi di questo genere e la collettività, potrebbe usufruire in seguito a semplici espropri, di marciapiedi e strade più larghe senza penalizzare ulteriormente un paese già moribondo.
Ma il piccolo tratto stradale, di circa 30 mt, che  nell'occasione poteva essere finalmente ALLARGATO viene addirittura CHIUSO AL TRAFFICO!

 

Foto 5 - La strada prima della manutenzione. Pericolosa, ma senza alcun divieto (leggi)

 

Foto 4 - La strada oggi, dopo i lavori di manutenzione diventa sicura ma chiude al traffico

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
nel leggere certe cose e al pensiero di altre combinate dalle precedenti amministrazioni mi sa tanto che stiamo tornando dritti dritti nel progetto sud!!!per mentalità già ci siamo tornati da un pezzo...
Inserito da  voto na' bertuccia  il 27/11/2010 alle ore 00:23:01
 n. 2 
casoli paese è piena di questi abusi che nel tempo hanno determinato il deturbamento urbanistico, un blocco allo sviluppo e una non visione, sempre e cmq a vantaggio di un piccolo serbatoio elettorale, e a svantaggio dell'intera collettività, la stessa cosa stà avvenendo anche nei riguardi di selva piana.
Inserito da  sonia  il 27/11/2010 alle ore 09:51:08
 n. 3 
...... illazioni.......congetture..... dubbi.....incertezze......
CHI PUO' CHIARIRE TUTTO CIO'???
Inserito da  Ciao  il 27/11/2010 alle ore 14:34:48
 n. 4 
e la chiamate pure strada quella.... mulattiera mezza asfaltata?
Inserito da  w casoli  il 27/11/2010 alle ore 19:08:30
 n. 5 
... ecco appunto, non sarebbe una "mulattiera" come tante altre... se ogni cosa venisse concepita con un po' di criterio, guardando al futuro, allo sviluppo, al bene comune e quindi della collettività e questo, a partire dai singoli progettisti fino agli uffici tecnici ed agli amministratori, che spesso ignorano, le prescrizioni degli strumenti urbanistici.
Tuttavia, un amministratore verbalmente ieri, mi ha riferito che della segnaletica attuale, non c'è la relativa ordinanza in quanto è provvisoria, per evitare che in quel luogo durante i lavori ed in attesa della nuova segnaletica appena disposta, si creasse una circolazione caotica.
Così come è stata collocata, non sembra abbia le caratteristiche della temporaneità, anche perchè bastava la segnaletica di cantiere integrata da quella stradale rimovibile.
Inserito da  webmaster  il 28/11/2010 alle ore 08:03:55
 n. 6 
insomma segnaletica su segnaletica (nuova suppongo) acquistata coi soldi dei cittadini. per non parlare della inutilità -alla fine- di questa "strada", che pare più un regalo ai residenti (pochi) che di vera utilità generale.
Inserito da  x factor  il 28/11/2010 alle ore 13:27:55
 n. 7 
una strada comunale va sempre ben tenuta, ovunque si trovi e poi non è inutile, visto che manca un collegamento diretto da corso umberto alla zona sportiva che eviti quel tratto infelice di via montaniera e tutto il percorso che da essa si collega agli impianti, soprattutto quando bisogna percorrerla a piedi
Inserito da  morgan  il 28/11/2010 alle ore 15:22:57
 n. 8 
All'attuale Amministrazione comunale:
- considerato che questo tratto di asfalto va a vantaggio di pochi (è oggettivo), perchè, invece, non si provvede, con un nuovo manto di asfalto e marciapiede, a sistemare la "strada principale" che porta agli impianti sportivi??? Questo in considerazione del fatto che quotidianamente sono centinaia le persone, tra questi bambini, che utilizzano le strutture lì ubicate!!!
Riflettete e, soprattutto, provvedete...!
Inserito da  Anto  il 28/11/2010 alle ore 16:35:18
 n. 9 
concordo con Anto. anzichè spendere soldi per questa mulattiera a servizio di pochi valeva la pena spendere meglio sulla strada principale con nuova pavimentazione, marciapiedi e illuminazione.
Inserito da  x factor  il 30/11/2010 alle ore 13:44:39
 n. 10 
i vostri commenti fanno semplicemente pena...
Inserito da  x man  il 02/12/2010 alle ore 00:20:42
 n. 11 
Per "x man": controlla ciò che scrivi... semmai fa pena quello che scrivi tu!!!
Inserito da  Anto  il 03/12/2010 alle ore 08:39:15
 n. 12 
x-man
ci devi scusare se abbiamo urtato la tua sensibilità con i nostri commenti ma non avevamo capito che si trattava di una pista ciclabile da completare con la segnaletica orizzontale.
Inserito da  Mariangela  il 13/12/2010 alle ore 18:10:51
 n. 13 
ma come, una pista ciclabile !!!

quà non ci si capisce piu' niente
Inserito da  sergio m.  il 13/12/2010 alle ore 18:38:42
 n. 14 
A me sembra che se è stata sistemata con una spesa modical'unica via di accesso(per giunta comunale e quindi al comune toccava sistemarla)che permette soprattutto ai pedoni di raggiungere asilo, piscina, palazzetto, bocciodromo, ecc. senza dover fare il lungo giro su una strada stretta e poco sicura come quella che c'è non sia un delitto, tutt'altro. E ne sanno qualcosa le persone che hanno provato in passato ad avventurarsi nella mulattiera prima che facevano l'asfalto, con le minacce di denuncia al comune per la trascuratezza. Poi se si vuole vedere il marcio dappertutto è un gioco facilissimo allora è meglio fare un elenco delle persone che hanno i diritti a uno di chi non ce li ha
Inserito da  elio  il 14/12/2010 alle ore 15:49:06
 n. 15 
Elio
qui non si tratta di vedere il marcio ma di subirlo.
Hai notato la larghezza delle scale (marciapiede)? E' una strada comunale! i sembra normale?
Hai notato la pendenza della strada?
A mio modesto avviso, tralasciando l'aspetto estetico, non è che la situazione si migliorata molto, si potevono impegnare un po' spaziando nel campo delle soluzioni possibili...ma ci sarebbe voluto troppo tempo e il tempo stringe....;-)
Inserito da  Chiara e Scuro  il 14/12/2010 alle ore 20:38:13
 n. 16 
Il tempo stringe, è vero,ma da sempre e in ogni senso. i diritti sono tali per tutti, almeno per quelli che pagano tasse, servizi (che spesso non hanno), bucalossi ecc. Se il comune aggiusta le strade che è TENUTO a mantenere, la provincia fa lo stesso ecc, tutti sterebbero meglio e più sicuri.Per chi non lo sa il comune da almeno 10 anni spendeva fio di soldi per mandare 3-4 volte l'anno una ditta privata a riparare quella strada che quando pioveva aveva solchi di mezzo metro (chiedere all'ufficio tecnico) e finalmente ha risolto e non capisco dove è il subire quando si risolve semplicemente un problema che anche se non è il nostro è comunque di altri. non è una strada che permetteva un marciapiedi di 2 metri per cui si è trovato un normale compromesso tra pedoni e vetture. E' come la polemica che anni fa fece qualcuno per una spesa di molti euro per portare la luce a soli 2-3 famiglie in campagna. Ci lamentiamo che all'interno siamo cittadini di serie B perchè chiudono scuole, uffici e ospedali e poi usiamo la stessa mentalità all'interno del paese. I diritti sono diritti per tutti e chi amministra deve provare a risolvere i problemi di tutti l'importante che non si ruba e non si è disonesti
Inserito da  elio  il 16/12/2010 alle ore 09:10:59
 n. 17 
La prima parte del discorso vabene in un mondo ideale, ma qui non siamo nel mondo ideale purtroppo.
Esatto, finalmente hanno risolto hai detto bene!
Non serviva un marciapiede di 2 m bastava 1.50 m...ma è l'ottica del compromesso, a cui tu fai riferimento, che non va bene...riesci a percepire il cocetto? Stiamo parlando di strade, le strade non si fanno con i compromessi si fanno applicando principi e metodi.
Al limite un'idea che potrei appoggiare sarebbe: meglio questo che niente! di sicuro, però, non è un'opera da presentare alla prossima campagna di indottrinamento.
Saluti
Inserito da  Sonia  il 16/12/2010 alle ore 10:05:28
 n. 18 
Logiche di indrottinamento? Non mi interessano, interessano solo chi le insegue e chi legge il marcio da tutte le parti.Oppure bisogna dire a chi amministra che la carica dura 4 anni o 4 anni e mezzo? perchè ogni cosa che viene fatta dopo rientra in questa logica? Io forse non comprendo il concetto, spiegami tu che sei così in gamba (non si riesce ad esprimere un parere senza essere arroganti?). Spiegami come si fa a fare un marciapiedi di 1 mt e mezzo in una strada di 2 e mezzo, tra l'altro una strada comunale che già esisteva e che nessuno si è inventato ma si è cercato di aggiustare come si dovrebbe fare normalmente. Non siamo nel mondo ideale hai pienamente ragione allora l'alternativa è applicare quali princìpi? quelli del sospetto e delle gelosie di parte? Lo ripeto: quella strada aveva un costo di manutenzione molto alto per tutti gli interventi quando pioveva ecc. Ogni opinione in buona fede va rispettata, io intanto so che una mamma adesso può andare a portare o riprendere il figlio all'asilo a piedi senza ammazzarsi o dover fare 2 km tra macchine e senza marciapiedi (neanche di mezzo metro)o chi vuole andare a giocare o vedere la pallavolo o il nuoto, magari una persona adulta che non ha auto o motorino. Sicuramente è più importante la strada principale di accesso, senza dubbio ma anche 200-250-300 mila euro sono molti di più di 10 o 15 o 20mila e soprattutto bisogna averli.E così che si arriva ai compromessi, Cari saluti
Inserito da  elio senza dottrina  il 18/12/2010 alle ore 08:44:46
 n. 19 
Elio,
mi dispiace che vedi l'arroganza nei miei scritti, non era mia intenzione e me ne scuso.
Detto questo, partiamo dai principi delle infrastrutture viarie.
Non conosco bene le normative comunali a riguardo, ma dovrebbe essere tutto codificato: la larghezza standard della strade in base alla tipologia, dei marciapiedi etc etc. Magari è stato fatto tutto seguendo la normativa, ma, a naso, mi sembra fuori da ogni regola del buonsenso in questo caso.
Hai ragione quando dici che quello che c'era prima aveva un costo inutile, dato che non era fruibile, ma: come mai hanno aspettato tutto questo tempo? Visto che hanno aspettato tutto questo tempo potevano aspettare ancora qualche mese per analizzare meglio la problematica ed elaborare un progetto che vagliasse altre ipotesi, tipo: possibilità di allargare la sede con una pratica di esproprio, valutare se fare un passaggio solo pedonale visto che per macchine e pedoni lo spazio non era sufficiente, per la funzionalità dell'opera, nel caso che la prima possibilità non si fosse potuto attuare. Insomma, pensare meglio in un'ottica di funzionalità dell'opera. Quando si fanno dei progetti, il main target dovrebbe essere sempre la funzionalità per la destinazione d'uso dell'opera.
Tu dici che adesso le mamme possono portare i loro bambini all'asilo senza fare il giro, sarà vero, ma lo voglio vedere come fanno le mamme a portare i figli su un marciapiede di 1/2 m? Chi sacrifichiamo, la mamma o il bambino? Perchè tutte e due su quel marciapiede dubito che ci passano! Che dici?
Per quanto riguarda le altre polemiche che sono nate qui, riguardo la distanza dalla sede stradale del muro di proprietà...bhe, su questo non voglio entrare nel merito, perchè credo che se l'hanno fatto lì lo potevano fare e se l'hanno fatto in maniera abusiva, allora le persone preposte al Comune per questo genere di controllo non hanno controllato.
Infine i "compromessi", mi dispiace che porti ancora avanti questa corrente di pensiero ma, ti ricordo, che i tuoi compromessi a Casoli hanno fatto disastri, in ogni campo...comunque non è il mio modo di pensare.
Inserito da  Sonia  il 18/12/2010 alle ore 11:49:03
 n. 20 
"Per quanto riguarda le altre polemiche che sono nate qui, riguardo la distanza dalla sede stradale del muro di proprietà...bhe, su questo non voglio entrare nel merito, perchè credo che se l'hanno fatto lì lo potevano fare e se l'hanno fatto in maniera abusiva, allora le persone preposte al Comune per questo genere di controllo non hanno controllato."

Sonia, più che polemiche, sono osservazioni più che legittime e per chiarire quanto già affermato... quando nel mio commento n.5 parlavo di "prescrizioni degli strumenti urbanistici", mi riferivo in particolare a questo articolo del Regolamento Edilizio:

Art 7 - Recinzioni
In tutto il territorio comunale, fatte salve le disposizioni di dettaglio date per le singole zone dalle Norme Tecniche di Attuazione del PRG o da altro strumento specifico (Piano Particolareggiato, Piano del Colore, Piano dei Servizi e delle Aree Pubbliche, ecc.), la realizzazione di recinzioni sarà fatta nel rispetto dei seguenti limiti e prescrizioni:
- altezza max complessiva m. 2,00;
- eventuale parte in muratura altezza max di m. 0,60;
- parte superiore in rete metallica o ferro (battuto o non, con disegni ispirati alla massima semplicità) zincati o verniciati in accordo con le colorazioni degli edifici;
- allineamento: ml 2,00 dal ciglio stradale salvo diversa, motivata, indicazione dell'UTC.

Anche prima di quest'ultimo R.E., si rispettava una certa distanza dalle strade comunali, tant'è che lungo via del Campo Sportivo (le Ternère), un privato ha dovuto realizzare un altissimo muro di sostegno tirandosi indietro, al fine di lasciare spazio ad un eventuale marciapiede che l'amministrazione potrebbe un domani realizzare.
Inserito da  webmaster  il 18/12/2010 alle ore 14:31:41
 n. 21 
WM
Ok...non era una polemica, diciamo che era un'osservazione in cui si percepiva una leggera vena polemica, giustamente eh!!
Lo so, tutti sanno di quella normativa, anche i sassi per strada, e chi non lo sa fà solo finta di non sapere! ;-)
Però qui c'è qualcuno che ci vuole convincere che:
siccome quello che c'era prima faceva schifo, questo, siccome fà un po' meno schifo è una grande conquista per la viabilità di Casoli;
siccome è stata fatta in economia con budget ridotto si dovrebbero escludere le responsabilità.
Io consiglierei, sempre in economia, di aggiungere 1/2 m di marciapiede tanto dubito che le macchine transiteranno da quella strada per ovii motivi di flusso.
Inserito da  Sonia  il 18/12/2010 alle ore 15:05:39
 n. 22 
"tutti sanno di quella normativa, anche i sassi per strada, e chi non lo sa fà solo finta di non sapere!"

Questo... senza dubbio!!! ;-)
Inserito da  webmaster  il 18/12/2010 alle ore 16:20:19
 n. 23 
Sonia se c'è qualcuno che cerca di convincere non sono visto che ve lo potete permettere solo voi dall'alto delle vostre conoscenze e della vosrra superiorità. Io ho solo espresso un'opinione tanto più che la strada esisteva GIA', era comunale GIA', e le abitazioni con relative recinzioni esistevano GIA' e ho la forte sensazione che queste polemiche (o meglio legittime osservazioni :-) ) sono invece proprio polemiche che si vogliono far passare come altro. Multiamo la vecchietta senza scontrino fuori dal fruttivendolo poi che importa se c'è chi evade miliardi di tasse. Io continuo a sostenere che è meglio adesso che prima, credo anzi sono certo di non essere il solo a dirlo ma forse siamo solo sassi da strada e non contiamo di fronte agli intellettuali che trasmettono cultura e sapere nella teoria e che aspettiamo di vedere a disposizione della comunità. Poi io non ho una corrente di pensiero a favore del compromesso era una forma ironica per dire che tutti vorrebbero fare il meglio e il giusto ma ci vogliono i mezzi quindi invito a rileggere che era riferito alla spesa. Ma anche l'ironia sono pochi quelli che la sanno fare e farsi capire quindi mi scuso perchè non sono stato capace di farmi comprendere. Intanto buon Natale a tutti.
Inserito da  elio  il 19/12/2010 alle ore 09:12:53
 n. 24 
Elio, anche i regolamenti esistevano GIA'... prima ancora delle recinzioni in cemento...
Tuttavia, il senso dell'articolo non era questo, basta rileggerlo con attenzione e dare un'occhiata anche agli altri due precedenti, dove si denunciava lo stato di abbandono del percorso.
Buon Natale anche a te!
Inserito da  webmaster  il 19/12/2010 alle ore 11:04:24
 n. 25 
Elio,
la polemica la vedi solo tu nei miei scritti...ma ti capisco, è colpa mia! non sono bravo a sentitizzare anni trascorsi cercando di acquisire una minima capicità logica nei ragionamenti in poche righe di un post in un forum di discussione.
E' vero non avevo capito la tua ironia, anche qui colpa mia! però anche tu...me lo potevi dire che quando parlavamo di tempo e distanze, intendevi tempo e spazio relativistici...scusa non ci arrivo a quei livelli di ragionamento e spero di leggere ancora tuoi scritti a riguardo, di sicuro sono più interessanti della stradina in questione.
Buon Natale anche a te e alla prox spero.

PS: tu presumvi la mia arroganza, adesso permettimi di presumere la tua.
Inserito da  Sonia  il 19/12/2010 alle ore 17:44:08
 n. 26 
Simpatica e originale l'idea di usare la stessa ironia!Però io in più presumo che nonostante il nome femminile ci sia un bel maschione dietro il nome Sonia. Ma forse è solo a causa del lapsus "non sono stato bravo" ed io sono solo uno che pensa male :-)
Inserito da  Elio  il 20/12/2010 alle ore 17:39:40
 n. 27 
Riguardo al maschione presumi male... :-P
Io invece credo che dietro ad Elio ci sia una bella donzella che fà l'avvocato del diavolo...peccato, per un attimo avevo sperato... :-D

PS: WN, scusa se qui flirtiamo!!
Inserito da  Sonia  il 20/12/2010 alle ore 19:53:45
 n. 28 
piccioncini
Inserito da  bauli  il 21/12/2010 alle ore 12:48:38
 n. 29 
Sono maschio io, fidati! :-) e vorrei poter dire il contario di te :-(
Inserito da  elio soap opera  il 21/12/2010 alle ore 17:33:24
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei" (N. Macchiavelli)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (50)
Beni culturali (36)
Calendario eventi (20)
Cinema (30)
Comune (231)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (71)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (436)
Foto FB (6)
Internet (18)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (45)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (194)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Ultimi commenti:
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria
La famiglia Talone ringrazia v...
06/09/2018 alle ore 09:36:58
Inserito da La moglie
Vorrei macinare del grano soli...
11/06/2018 alle ore 20:56:03
Inserito da fioravante scamuffa
correggo 15 lt pro capite, è p...
23/01/2018 alle ore 09:58:52
Inserito da j

Valid xhtml 1.0 / css