News » Articolo
Inserito da Redazione il 03/05/2011 alle ore 10:51:29 - sez. Ospedale - visite: 2934 

Comunicato Stampa della CISL FP sulla situazione della sanità abruzzese
Per la CISL FP è arrivata l’ora di far emergere con chiarezza le gravi contraddizioni all’interno delle Istituzioni Regionali deputate alla gestione della sanità.
Comunicato Stampa della CISL FP sulla situazione della sanità abruzzese


Di seguito il Comunicato Stampa della Segreteria Regionale CISL FP:

SIGNORI…. L’INTERVENTO E’ RIUSCITO…. MA IL PAZIENTE E’ MORTO

Non vorremmo con tale perifrasi dover definire lo stato attuale della sanità Abruzzese.
Infatti, dopo gli ultimi provvedimenti Commissariali si può tranquillamente parlare di una gestione della sanità abruzzese ormai al capolinea che mostra in tutti i suoi atti il proprio fallimento.
Hai voglia il Commissario/Presidente Chiodi a sbandierare i presunti risanamenti di bilancio quando questi sono solo frutto di tagli ai servizi sanitari e dell’ introduzione di nuovi ticket su prestazioni finora esenti ( vedi delibera sui farmaci ed introduzione della compartecipazione sulle prestazioni riabilitative), a discapito dei soliti noti: i cittadini abruzzesi.
È una gestione in crisi che mostra la corda e si avviluppa sempre più su se stessa, incapace di proporre soluzioni virtuose rispetto al sistema sanitario attuale che è paragonabile ad una rete colabrodo capace solo di mangiare soldi e non dare assistenza. E allora che fare?… tagli e ticket, ecco la risposta.

Il sistema che adotta il duo Chiodi/Baraldi è semplice ed al tempo stesso immediato e risolutivo, purtroppo non indolore. Una volta individuato il problema, lo si elimina alla radice con un semplice tratto di penna. Ed ecco qui confezionata l’ennesima delibera ad hoc.

Si veda ad esempio la recente delibera 3/11 che cancella dal panorama sanitario abruzzese la struttura psicoriabilitativa, denominata AZIENDA AGRICOLA, dell’ex gruppo Villa Pini dotata di 56 posti letto per malati psichiatrici, nella quale sono attualmente ricoverati 35 pazienti con circa 20 operatori sanitari che li assistono. E così, come d’incanto, tutto ciò viene azzerato. Come se un tratto di penna avesse la capacità demiurgica di cancellare malattie, sofferenze, famiglie e, buon ultimo, posti di lavoro. Tale atto è ancor più grave se si considera emanato nonostante che, davanti al Prefetto di Chieti, Azienda ed Asl avevano trovato una soluzione di salvaguardia.

Ancor più recente è la scandalosa delibera 17/11 sui nuovi COSTI DEI FARMACI che abolisce la clausola di salvaguardia per i cittadini introducendo a loro carico la differenza dei costi tra i farmaci equivalenti non allineati alle nuove tariffe AIFA. È appena il caso di accennare al fatto che i cittadini di cui trattasi sono per lo più disabili e pazienti cronici anziani, cioè pensionati !!!

Accade peraltro, che in un sistema sanitario alla deriva, privo di governo ed indirizzo, un curatore fallimentare, quale quello di Villa Pini, possa mettere all’asta una struttura come “ IL MARISTELLA”, accreditata con il servizio sanitario regionale per l’erogazione di prestazioni riabilitative, nonostante la dichiarazione, da parte degli organi competenti per territorio, della mancanza dei necessari ed idonei requisiti fondamentali per lo svolgimento di tali attività. In barba a tutto ciò, la data per l’apertura delle buste è fissata per il 6 giugno p.v. senza che nessuno spenda una parola a riguardo.
Sono oltre 3 anni, dall’emanazione del 3° Piano Sanitario Regionale, che si attende la nuova stesura della rete sulla residenzialità territoriale per favorire la deospedalizzazione e correggere le distorsioni del vecchio sistema unitamente all’introduzione di nuove tipologie di assistenza con tariffe e standard di personale appropriati (e non drogati come in alcuni casi), ma di questo documento, di cui tutti conoscono l’esistenza ormai da mesi, nessuno ad oggi conosce il contenuto, se non l’organismo commissariale che l’ha redatto e che, non si comprende per quale astruso motivo, tentenna ancora nel pubblicizzarlo.

Per la CISL FP è arrivata l’ora di far emergere con chiarezza queste gravi contraddizioni all’interno delle Istituzioni Regionali deputate alla gestione della sanità. La CISL FP denuncia la politica dei veti incrociati e le lotte intestine in atto tra le lobbies che, paralizzando l’intero governo della sanità regionale, portano come conseguenza inevitabile che sia la collettività a pagarne il costo.

Segreteria Regionale CISL FP

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
Condivido solo in parte il pensiero della Cisl.Vorrei,invece,un pò di riflessione sull'esito dell'interpellanza dell'on Toto(Fli).Da questa si evince che il governo regionale è totalmente esautorato dalla gestione della Sanità in Abruzzo,così pure il ministero della Sanità!!Unico vero gestore è il ministero dell'economia e delle finanze che detta gli ordini al duo Chiodi-Baraldi e tutti gli altri obbediscono.Lo stesso ministro Fazio,tutti i cittadini,gli stessi consiglieri regionali sono meri spettatori!!!!Quindi noi che ci rivolgiamo a fare ai consiglieri regionali se questi non contano nulla e sono all'oscuro di tutto?
Inserito da  natale pierluigi  il 07/05/2011 alle ore 10:39:48
 n. 2 
Ieri sera,aPorta a Porta il Ministro dell'economia ha dichiarato apertamente che il suo Ministero ha predisposto i tagli alla sanità al centro sud.Ma mi viene un dubbio:ha poi verificato che sono stati fatti nel modo giusto e nel posto giusto?Lo sa il Ministro Sacconi che in Abruzzo il duo Chiodi-Baraldi hanno fatto carne da macello per salvare gli ospedali del teramano?Ecco perchè il duo Di Stefano-Febo non si fa vedere a casoli.La morale è che con la chiusura dell'ospedale di Casoli la Dx s'è giocato quel vantaggio che aveva acquisito sulla sx ma le colpe sono di entrambe!
Inserito da  natale pierluigi  il 11/05/2011 alle ore 11:08:33
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Se non diremo cose che a qualcuno spiaceranno, non diremo mai la verità" (Pino Scaccia)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< settembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (53)
Beni culturali (38)
Calendario eventi (22)
Cinema (30)
Comune (240)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (75)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (438)
Foto FB (6)
Internet (19)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (46)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (195)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020

Ultimi commenti:
Online sociology essay writing...
08/06/2020 alle ore 09:18:15
Inserito da Sociology Assignment Writ
Il sindaco resta a casa, ma i ...
03/04/2020 alle ore 13:41:15
Inserito da nico menna
qual' è il protocollo di profi...
03/04/2020 alle ore 10:52:43
Inserito da H
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria

Valid xhtml 1.0 / css