News » Articolo
Inserito da Redazione il 14/01/2012 alle ore 10:06:24 - sez. Ambiente - visite: 8625 

Contestazione per lo sbarramento del Fiume Aventino sul territorio di Gessopalena
Uno sbarramento in cemento armato di altezza 4 m. e di lunghezza 18, sarà costruito vicino all'ex-mulino Tozzi per la captazione dell'acqua del Fiume Aventino a 2 Km dal lago di Casoli
Contestazione per la realizzazione di una centrale idroelettrica sul Fiume Aventino nel territorio di Gessopalena

Il Sindaco di Civitella M. Raimondo: "L'opera avrà dei risvolti economici ed ambientali disastrosi per un’intera zona montana interna". Su il Centro il Sindaco di Gessopalena Antonio Innaurato afferma che da 7 anni è stato fatto tutto alla luce del sole. Dopo il comunicato, in fondo alla pagina gli articoli e i documenti correlati.

Link correlati | Comunicati Wwf | Il Gruppo su FB "Amici dell'Aventino"

Di seguito il Comunicato inviato dal Sindaco di Civitella Messer Raimondo Arch. Paolo Di Guglielmo a tutti gli organi di stampa locale:

Il Comune di Gessopalena sta per aggiudicare ad un privato da individuare a mezzo di gara pubblica i lavori per la realizzazione di una centrale idroelettrica sul fiume Aventino, con prelievo delle acque a circa 2 Km dall’immissione del fiume nel Lago Sant’Angelo, e precisamente nel punto in cui il fiume stesso è da confine tra i comuni di Civitella Messer Raimondo e Gessopalena.
Operazione legittima in senso stretto, ma dai risvolti disastrosi per un’intera zona montana interna della provincia di Chieti, ed in particolare della Valle dell’Aventino.

Provo a fare un breve sunto dell’opera da realizzare.

L’opera in questione, del valore complessivo di qualche milione di euro, vede la realizzazione di uno sbarramento in cemento armato perpendicolare all’asse del fiume, dell’altezza di 4 metri e dello sviluppo complessivo in lunghezza di 18 metri, per la captazione dell’acqua in loc. Mulino Tozzi, da cui partirà una condotta del diametro di 1,80 metri, che porterà ad avere, circa 2,3 Km più a valle, all’ingresso del lago Sant’Angelo un salto di 31 metri, che verrà sfruttato da una turbina per generare poco meno di 1 megaWatt di energia elettrica.
La Regione Abruzzo ha autorizzato un prelievo massimo di 5.750 litri/secondo, con l’unica prescrizione di garantire il deflusso minimo vitale del fiume, nel punto di prelievo, di 600 litri/secondo.

La concessione ha durata di 30 anni, (leggi il disciplinare di concessione n.8190 sottoscritto in data 30.04.2010) ed a fronte di essa il Comune di Gessopalena è tenuto a pagare un canone annuo di circa 13.000 euro (circa 14 Euro/Kw di potenza di energia prodotta), oltre a 1.300 euro circa di addizionale regionale. Inoltre è previsto un ristoro per gli Enti rivieraschi (Comune di Civitella Messer Raimondo e Provincia di Chieti) di circa 4.800 euro/anno.
La ditta che si aggiudicherà la gara, dovrà corrispondere al Comune di Gessopalena un agio annuo minimo a base d’asta a rialzo di 40.000 euro, oltre al 10% del valore dell’energia prodotta (circa altri 120.000 euro/anno), quindi il Comune di Gessopalena trarrà dall’operazione un agio trentennale che oscillerà dai 150.000 ai 200.000 euro annui, e quindi, complessivamente, nell’arco dei 30 anni, riceverà complessivamente una cifra attorno ai 5 milioni di euro.

Il privato che vincerà la gara, dal canto suo, a fronte di un investimento stimato da progetto definitivo di circa 5 milioni di euro complessivi (di cui 2.800.000 euro di lavori), avrà in cambio la gestione per 30 anni di una centrale che produrrà qualcosa come 1.200.000 euro annui di introiti, e quindi, nell’arco dei 30 anni, produrrà circa complessivi 35 milioni di euro, ovvero oltre 7 volte il capitale investito. Inoltre, essendo centrali di questo tipo completamente automatizzate, non si produrrà nemmeno un posto di lavoro dalla sua realizzazione.
Questi sono i numeri, a grandi linee, derivanti dalla realizzazione di tale opera.
Ora cercherò di porre sulla bilancia gli effetti negativi dell’opera stessa, sia dal punto di vista economico che ambientale.

Danni economici

Attualmente il Fiume Aventino, ed in particolare il tratto interessato dal presente progetto, è uno dei pochi fiumi in centro Italia su cui è possibile praticare attività sportiva, ed in particolare rafting e canoismo. Tale movimento, ripartito dopo alcuni anni, questa estate ha movimentato, durante un mese di esercizio, circa 1.000 persone che dall’Abruzzo e dal Centro Italia si sono recate nei nostri territori, per vivere e scoprire il fiume, e di conseguenza i nostri borghi, da Civitella a Gessopalena, passando per Juvanum, le Grotte del Cavallone e il museo dell’orso marsicano di Palena.
La bellezza del fiume e dei nostri territori ha prodotto un effetto amplificatore tale che quest’anno si è chiuso il centro rafting con prenotazioni rifiutate. Per l’anno prossimo si prevedono circa 5.000 presenze e si pensa che, continuando con questo trend, si possa arrivare in alcuni anni anche a quasi 10.000 presenze annue.
Dando un valore economico a quanto detto, si evince che già le 1.000 presenze di agosto di questo anno hanno prodotto sul territorio un valore economico per chi gestisce l’attività di rafting di circa 30.000 euro, ed in generale ha creato un indotto per gli operatori del settore ricettivo (bar, pizzerie, ristoranti, b&b, affittacamere, alberghi, commercianti, produttori tipici) di circa 10.000 euro, considerando che chi è venuto a praticare rafting ha quantomeno pranzato, forse pernottato, e probabilmente acquistato un prodotto tipico, servendosi di una delle strutture e degli operatori presenti sul territorio.
Pertanto, considerando un flusso complessivo a regime di 5.000 persone, queste produrrebbero sul territorio un economia complessiva annua di circa 300.000 euro, dando agli operatori del settore turistico ricettivo e del piccolo artigianato e del commercio locale una grossa boccata d’ossigeno.

Danni ambientali

Prima di descrivere l’opera, è doveroso inquadrare il contesto nel quale si realizza, ovvero il comprensorio dell’Aventino, a ridosso del Parco Nazionale Della Maiella.
Il nostro territorio è uno dei pochi ancora in Abruzzo ed in Italia che può vantare una natura incontaminata, la presenza di un Parco Nazionale, delle località sciistiche a Roccaraso distanti appena 30 minuti e la costa dei Trabocchi di Fossacesia distante appena 40 minuti.
Per queste motivazioni, e per la presenza di borghi suggestivi quali Roccascalegna, Gessopalena, Civitella, Palena, e di importanti emergenze storico – culturali quali Juvanum e le Grotte del Cavallone per citarne le principali, è un territorio che naturalmente si evoca ad un turismo naturale, dedicato alle famiglie ed agli appassionati della natura.
A riprova di quanto detto, da alcuni anni ormai è divenuto il principale punto di approdo di cittadini inglesi che, stufi del caos della città inglese, si sono trasferiti a vivere nei nostri paesi, acquistando, ristrutturando, valorizzando e spesso convertendo a b&b case e casolari abbandonati, generando economia e accrescendo anche il valore degli immobili sul territorio.
A loro volta, essi sono diventati piccoli imprenditori, promuovendo il nostro straordinario ed unico territorio ad altri inglesi, che hanno scelto di trascorrere le vacanze qui per godere delle straordinarie opportunità che il territorio offre.
In tale contesto, si inserisce l’opera in oggetto, che è di sicuro la più invasiva delle tecnologie con cui si può produrre energia rinnovabile. Infatti, una volta realizzata l’opera, il Fiume Aventino dal tratto in cui si effettuerà la captazione dell’acqua non sarà più degno di essere chiamato tale, ma sarà semplicemente un piccolo rigagnolo da 0,5 mc/sec di portata, paragonabile a poco più che un fosso.
Tale opera distruggerà in maniera irreversibile e definitiva un ecosistema che, seppur delicato e fragile, è riuscito fino ad oggi, su tale tratto di Fiume, non solo a mantenersi, ma a rafforzarsi: basti pensare che, proprio nel punto in cui si realizzerà l’invaso di captazione, sono presenti costantemente degli aironi, che sono oggi meta di viaggio per numerosi italiani e stranieri (in particolare inglesi) che vengono a soggiornare qui per ammirare in generale la bellezza della flora e della fauna del Fiume Aventino.

Bilancio

Da quanto ho cercato di esporre sopra, si deduce che l’opera è deprecabile sotto tutti i punti di vista, ed il suo bilancio complessivo generale è assolutamente negativo e sfavorevole per la collettività per i seguenti motivi:
- dal punto di vista economico l’unico a trarre reale beneficio dall’opera è il privato che gestirà la centrale, che guadagnerà oltre 1 milione di euro l’anno, a fronte di un mancato guadagno per il territorio di oltre 300.000 euro all’anno, con un ristoro per il Comune di Gessopalena di soli 150.000 euro annui;
- dal punto di vista ambientale, il bilancio è catastrofico, in quanto si comprometterà irreversibilmente l’ecosistema e la vita stessa del Fiume Aventino, che diventerà un corpo morto di massi privi di acqua e di vita di ogni tipo.

Conseguenze

Le conseguenze che si possono ipotizzare sono le seguenti:
- perdita definitiva ed irreversibile della vita sul tratto di fiume in oggetto, con scomparsa di ecosistemi e di biodiversità;
- privazione per le future generazioni di ipotizzare un uso diverso del fiume e del territorio, a causa dei danni irreparabili ed irreversibili che l’opera causerà;
- chiusura di tutto l’indotto derivante dall’uso compatibile e sostenibile del fiume e del territorio, con conseguente abbandono del territorio e con perdita di posti di lavoro e di auto imprenditorialità locale nel campo della ricettività turistica;
- abbandono e spopolamento dei piccoli paesi che gravitano anche sul fiume, e conseguente chiusura delle attività commerciali ed artigianali che cercano oggi di sopravvivere anche grazie alla presenza di turisti.

Una scelta di campo

Opere come queste presuppongono una scelta di campo: occorre decidere se si vuole essere da una parte o dall’altra.

Bisogna decidere e dichiarare se si è tra quelli che pensano che, pur di ottenere un piccolo apparente vantaggio per se stessi (vedi i 150.000 euro che il Comune di Gessopalena otterrà ogni anno…) è tutto lecito e non ci si preoccupa delle conseguenze che le proprie scelte provocano oggi e, soprattutto, alle generazioni future, oppure se si è tra quelli che pensano che il profitto va perseguito si, ma senza scendere a compromessi e senza prevaricare un codice etico che chi amministra la cosa pubblica dovrebbe avere sempre ben presente nel suo agire.

Bisogna decidere e dichiarare se si è tra quelli che credono che l’Abruzzo, ed in particolare il Sangro-Aventino, con le sue straordinarie bellezze e risorse ambientali e storiche, possa provare a ritagliarsi un ruolo ed un futuro proprio lavorando su tali risorse, facendole conoscere, promuovendole, rendendole fruibili a quante più persone possibile, sempre salvaguardandone la conservazione per le generazioni future: in una parola, cercando di farsi una propria strada nell’ambito dello sviluppo sostenibile del territorio, creando reddito, posti di lavoro, opportunità, oppure se si è tra quelli che non credono ad uno sviluppo sostenibile ed alla possibilità di creare una green economy nei nostri territori.

Bisogna infine decidere, dichiarare pubblicamente ed agire di conseguenza, decidendo se si vuole essere tra quelli che si riempiono la bocca parlando di ambiente, sostenibilità, centri storici, bellezze naturali, emergenze storiche, turismo eco-compatibile e poi agiscono in virtù di logiche diverse che hanno altri obiettivi, primi fra tutti il profitto ad ogni costo, oppure se si vuole essere un amministratore attento realmente al territorio, che mette in atto buone pratiche ambientali nel suo agire amministrativo e che pensa, ogni giorno, a come lasciare alle generazioni future un mondo migliore di quello che ha trovato lui.

Il Comune di Civitella Messer Raimondo, per volere dell’amministrazione comunale e grazie all’impegno quotidiano di tutti i cittadini, ha fatto la propria scelta di campo, e lo dimostra ogni giorno:
- attraverso una politica ambientale attenta alla minor produzione di rifiuti ed al riciclaggio, che ha portato il Comune di Civitella Messer Raimondo nel 2010 ad essere Comune Riciclone con oltre il 70% di raccolta differenziata;
- attraverso una politica ambientale attenta alla produzione di energia da fonti rinnovabili, mediante la realizzazione, su tetti di edifici pubblici e privati, di oltre 30 impianti fotovoltaici che abbattono notevolmente la produzione di CO2;
- attraverso una politica volta allo sviluppo turistico compatibile, favorendo e stimolando la nascita di attività quali il rafting che è in grado di garantire occupazione diretta per chi opera nella gestione di tale attività, ed indotta per chi opera in generale sul territorio nel campo della ricettività e dei servizi dei quali i turisti usufruiscono.

Per tutte le motivazioni e per quanto sopra esposto, l’Amministrazione Comunale di Civitella si augura che il Comune di Gessopalena possa tornare sui suoi passi, ragionando seriamente sulle conseguenze che tale opera avrebbe per l’intero comprensorio dell’Aventino, e che possa sedersi attorno ad un tavolo con tutti gli amministratori di tale territorio, nonché con i vari portatori di interesse pubblico e privato, per decidere insieme come porre in essere, realmente, politiche e scelte che vadano verso uno sviluppo sostenibile del territorio, per noi stessi e per le generazioni future.

Per L’Amministrazione Comunale di Civitella Messer Raimondo
Il Sindaco Paolo Di Guglielmo

 

GLI  ARTICOLI CORRELATI DELLA STAMPA:

Gessopalena, bando centrale idroelettrica top secret. «Accesso riservato» - Link all'articolo su primadanoi.it)

Lite per la centrale sull’Aventino. Antonio Innaurato afferma che da 7 anni è stato fatto tutto alla luce del sole - Link all'articolo su  il Centro

Gessopalena: centrale idroelettrica sull’Aventino? - Link articolo su ageabruzzo.it

Travaglini di Giovane Italia Valle Aventino: Difenderemo il nostro fiume e la nostra economia! - Link all'articolo su GIVA

I DOCUMENTI CORRELATI IN ORDINE CRONOLOGICO:

DA SANGROAVETINO

30/11/2004 - Le FAQ dei progetti da candidare al bando per l’attuazione delle Misure 1.1 e 1.3 del Piano di Sviluppo Locale - Pag. 8 punto 1: Realizzazione impianti idroelettrici - Comune di Gessopalena - Costruzione di un impianto idroelettrico denominato "Molino Tozzi"
www.sangroaventino.it/immagini/documenti/LE_FAQ.doc. Nella stessa pagina compaiono altre due centrali idroelettriche da costruire ad Altino e a Sant'Eusanio del Sangro.

DALLA REGIONE

30/04/2010 - Disciplinare di concessione n. 8190 - Nuovo disciplinare contenente gli obblighi cui dovrà essere vincolata la concessione a derivare dal fiume Aventino, in loc. ex Mulino Tozzi del comune di Gessopalena (www.regione.abruzzo.it/portale/asp/LoadPdf.asp?pdfDoc=xPortal/avvisi/doc/1597/EstrattoDisciplinare.pdf )

DAL BURA

BURA n° 13 del 18/02/2011 - Amministrazione Comunale di Gessopalena, con sede in Piazza Roma di Gessopalena (CH). Derivazione di acqua dal fiume Aventino, ad uso idroelettrico, in territorio del Comune di Gessopalena (CH). (bura.regione.abruzzo.it/nuovo2/singolodoc.aspx?link=2011/Ordinario_13_18.html)

DAL COMUNE DI GESSOPALENA

05/12/11 - Avviso procedimento esproprio per lavori di costruzione di un impianto idroelettrico nella Località denominata "ex Molino Tozzi" (www.comune.gessopalena.ch.it/images/avviso%20esproprio.pdf)

05/12/11  - Elenco ditte da espropriare (http://www.comune.gessopalena.ch.it/images/elenco%20ditte.pdf)

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
Vorrei sapere, dopo aver letto il comunicato, dal Sindaco Di Guglielmo quali sarebbero realmente i danni ambientali; ha scritto danni ambientali ma parla di altro..
Inserito da  giov anni  il 14/01/2012 alle ore 11:47:06
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei" (N. Macchiavelli)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< luglio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (53)
Beni culturali (37)
Calendario eventi (22)
Cinema (30)
Comune (237)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (74)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (436)
Foto FB (6)
Internet (19)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (45)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (194)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020

Ultimi commenti:
Online sociology essay writing...
08/06/2020 alle ore 09:18:15
Inserito da Sociology Assignment Writ
Il sindaco resta a casa, ma i ...
03/04/2020 alle ore 13:41:15
Inserito da nico menna
qual' è il protocollo di profi...
03/04/2020 alle ore 10:52:43
Inserito da H
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria

Valid xhtml 1.0 / css