News » Articolo
Inserito da Redazione il 23/01/2007 alle ore 14:58:37 - sez. Ospedale - visite: 3271 

Piano Sanitario Regionale: parliamone
Piano Sanitario Regionale: parliamone

Casoli, Domenica 28 Gennaio 2007 presso la pizzeria "La Lanterna"

Comunicato Stampa Federazione Provinciale DS Chieti

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
Ospedale di Casoli, il comitato non si arrende

L’obiettivo primario è quello di rispondere ai bisogni del territorio, ma non c’è accordo sul come. Un convegno dibattito organizzato dai Ds chiarisce gli intenti del piano sanitario regionale ma le perplessità restano

di Antonello Masciantonio

Casoli - «L'ospedale di Casoli deve rispondere ai bisogni del territorio, mentre l'eccellenza va riservata ai grandi ospedali. Oggi ci sono le condizioni perché le scelte che si andranno a fare siano di tranquillità per i prossimi dieci anni». È quanto ha affermato il Senatore Giovanni Legnini a conclusione di un partecipato convegno-dibattito su "Piano sanitario Regionale - Parliamone", organizzato dalla Federazione provinciale Ds di Chieti ed al quale hanno partecipato il segretario di federazione Paolucci, l'Ass. regionale Caramanico, il consigliere regionale Di Matteo, con moderatore il segretario di sezione Pietropaolo. Al dibattito hanno preso la parola il sindaco di Casoli, De Luca, il presidente della Comunità Montana, Innaurato, il Sen. Borrelli, il consigliere regionale dell'Italia dei Valori, Mascitelli, il consigliere comunale di maggioranza Travaglini, il dott. Troilo, il presidente del Comitato civico di difesa dell'O.c. di Casoli dott. Natale. L’assessore Caramanico ha fatto un accenno sul riordino della rete ospedaliera e si è soffermato sul documento della Giunta regionale del 9 gennaio, ricordando che nell'emendamento da lui presentato prima dell'approvazione per gli ospedali definiti di "Territorio" aveva chiesto che si fosse fatto riferimento al modello di quello sanitario della regione Umbra, ovvero: un pronto soccorso con efficiente collegamento con gli ospedali dell'emergenza sanitaria; una chirurgia programmata sul modello del week surgery; la medicina orientata alla gestione di definite condizioni di acuzie e subacuzie, ecc. Richieste in parte disattese. Il consigliere Travaglini, il dott. Troilo e il dott. Natale hanno chiesto che nel presidio di Casoli vengano ristabilite le condizioni in cui si trovava nel mese di giugno 2006, in quanto, così strutturato, ha sempre dato garanzia di sicurezza, affidabilità ed efficienza. Il Comitato Civico ha fatto presente che qualora il piano fosse approvato come deliberato andrà avanti con forme di lotta quali: la riconsegna dei certificati elettorali, la raccolta di firme per la richiesta di un referendum popolare per l'abrogazione della legge, in via di promulgazione, che penalizza così fortemente i piccoli ospedali.

Fonte: "Il Tempo" del 01-02-2007
Inserito da  casoli.org  il 02/02/2007 alle ore 09:18:12
 n. 2 
Ospedale, il comitato civico chiama la Regione

Casoli - Avrà un seguito l'incontro dibattito sul Piano di riordino della rete ospedaliera, approvato il 9 gennaio scorso dalla Giunta Regionale, ed in particolare su quanto viene previsto per gli ospedali di territorio tra i quali il "G. Consalvi" di Casoli, promosso dalla Federazione Ds di Chieti che ha visto la partecipazione di politici regionali, sindaci del comprensorio Sangro Aventino, il presidente della Comunità Montana di Palena, personale ospedaliero, Comitato civico per la difesa dell'ospedale di Casoli e cittadini. Il Comitato civico, di cui è è presidente Pierluigi Natale, ha, infatti, invitato il sindaco Sergio De Luca a convocare esponenti del suo partito della Margherita perché esprimano un giudizio sul Piano, che così come approvato è penalizzante per l'O.C. di Casoli e tutti gli altri. Il sindaco De Luca si è subito attivato per portare a Casoli i consiglieri regionali Camillo D'Alessandro e Antonio Boschetti. Non è escluso che possa intervenire anche l'assessore alla Sanità Mazzocca. Sono giunte dall’opposizione analoghe richieste di incontri, dai quali ci si aspetta venga rilevato il ruolo importante dei piccoli ospedali per la salute delle popolazioni. A.Masc.

Fonte: "Il Tempo" del 09-02-2007
Inserito da  casoli.org  il 10/02/2007 alle ore 09:23:26
 n. 3 
Oggi il Consiglio regionale è impegnato in un passaggio delicato ed importante dell’azione di risanamento e rilancio del servizio sanitario regionale: l’approvazione del Piano di riordino della rete ospedaliera. Passaggio importante, ma che rappresenta un tassello di un percorso più ampio che prevede i regolamenti relativi all’accreditamento, la definizione dei percorsi per le cure domiciliari, il riordino delle dotazioni organiche del personale con le relative garanzie occupazionali fino ad arrivare entro novembre al nuovo Piano Sanitario Regionale.
Non è mistero di nessuno, che noi di Rifondazione abbiamo lavorato in commissione per proporre modifiche e miglioramenti in parte accolti (criteri di assegnazione di posti letto nelle cliniche private) ed espresso perplessità e critiche su alcuni emendamenti (assegnazioni di parte dei posti letto di alta riabilitazione e possibilità di articolare su territori diversi le discipline accreditate per singole strutture), perché li riteniamo non in linea con l’intento di programmazione, razionalizzazione e ottimizzazione che la Giunta e la coalizione dell’Unione tutta si è data. Ad esempio, sarebbe stato più opportuno rimandare la scelta relativa dall’assegnazione di posti letto di alta riabilitazione al nuovo Piano sanitario regionale sulla base di parametri e dati certi. Per queste motivazioni , e volendo valutare la posizione da assumere in aula con maggiore respiro e collettivamente con il resto del partito, abbiamo ritenuto doveroso astenerci sul provvedimento in commissione.
Per questo oggi abbiamo presentato in aula, in accordo con i gruppi consiliari dei Comunisti Italiani e dell’Italia dei Valori, una risoluzione urgente che impegna la Giunta e il Consiglio Regionale a riconsiderare in sede di Piano Sanitario regionale il vincolo a mantenere l’articolazione delle discipline accreditate nel pubblico e nel privato per singole strutture e quindi nel medesimo territorio; ad assegnare i posti letto di alta riabilitazione nel nuovo Piano Sanitario regionale sulla base di parametri e dati certi fermo restando la prevalenza per il pubblico; ed infine ad individuare ed adottare tempestivamente le misure alternative ai tickets farmaceutici per il rientro della spesa farmaceutica del 2005.
D’altronde ci rendiamo conto della situazione di notevole deficit accumulato negli anni precedenti sulla spesa sanitaria e degli sforzi messi in campo da tutta la coalizione dell’Unione per intraprendere un percorso di risanamento volto alla razionalizzazione della spesa e all’ottimizzazione dei servizi sanitari, così come siamo consapevoli che ancora molti sono i passaggi che devono essere fatti fino al nuovo Piano Sanitario regionale.
Per questo abbiamo ritenuto non far mancare il nostro voto al provvedimento oggi in discussione per continuare ad essere interlocutori privilegiati, in quello che pensiamo essere il nuovo corso di programmazione e controllo della Regione Abruzzo sul Servizio Sanitario Regionale, di chi vuole garantire il diritto alla salute per tutte e tutti secondo criteri di equità, privilegio del pubblico, equilibrio territoriale, ottimizzazione dei costi e garanzie occupazionali.
Infine consideriamo molto positivo l’annunciato provvedimento dell’Assessore Mazzocca per abolire i tickets farmaceutici individuando misure alternative di risparmio, che ci auguriamo venga adottato tempestivamente in quanto non possiamo immaginare che i costi (in termini di servizi e di spesa economica) del risanamento sanitario possano essere caricati interamente sulle spalle dei cittadini abruzzesi.
Inserito da  PRC Abruzzo  il 29/03/2007 alle ore 18:34:10
 n. 4 
www.rifondazioneabruzzo.org
Inserito da  PRC Abruzzo  il 29/03/2007 alle ore 18:35:06
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei" (N. Macchiavelli)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< novembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (54)
Beni culturali (38)
Calendario eventi (22)
Cinema (30)
Comune (240)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (75)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (439)
Foto FB (6)
Internet (19)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (46)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (196)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (84)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (6)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020

Ultimi commenti:
Online sociology essay writing...
08/06/2020 alle ore 09:18:15
Inserito da Sociology Assignment Writ
Il sindaco resta a casa, ma i ...
03/04/2020 alle ore 13:41:15
Inserito da nico menna
qual' è il protocollo di profi...
03/04/2020 alle ore 10:52:43
Inserito da H
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria

Valid xhtml 1.0 / css