News » Articolo
Inserito da Redazione il 17/08/2014 alle ore 19:34:12 - sez. Musei - visite: 7843 

Il 'Museo della Civiltà Contadina' a Casoli
Il 'Museo della Civiltà Contadina' a Casoli

Link correlati

E' stato già presentato negli istituti scolastici un interessante progetto con percorsi didattici e laboratori appositamente studiati per tutte le scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo e secondo grado. Lo studioso Prof. Franco CERCONE (docente presso la Facoltà di Agraria di Teramo) ha dedicato a questo museo un interessante articolo (leggi l'articolo) pubblicato su "Rivista Abruzzese" del primo trimestre 2013 intitolato "Un motivo in più per visitare Casoli..." dove sollecita le istituzioni - come Comune, Provincia e Regione - nonché altri Enti territoriali, ad intervenire al fine di divulgare a livello nazionale l'esistenza di questo singolare "Museo delle macchine agricole", favorendo e promuovendo visite guidate da parte, soprattutto, degli Istituti Tecnici e Professionali  per l'Agricoltura e delle facoltà di Agraria , poiché il museo è da considerarsi con molta probabilità unico in Italia e forse anche in Europa per l'incredibile mole di macchine agricole esposte alla luce del sole.

Clicca sulle foto per ingrandire

Il “Museo della civiltà contadina” di Nicola Angelo Forlani in località "Piano del Mulino", è situato in uno dei vecchi mulini di inizio '800, oggi ristrutturato ed ampliato per far posto ad un'abitazione privata. Nei locali al piano terra dell'antico mulino sono esposti attrezzi e macchine agricole antiche che raccontano diversi percorsi  produttivi; le attrezzature sono presentate e raggruppate in modo cronologico per offrire una visione degli sviluppi tecnologici della nostra società nel corso degli anni. «L'amore, la passione e le emozioni conosciute dagli occhi di quando ero bambino, - racconta Nicola Forlani - mi hanno portato a ricreare quei momenti illudendo così il passare degli anni» .

Poi è nata anche l'idea del progetto indirizzato alle scuole, quindi ai ragazzi che possono, tramite una visita guidata, vivere alcune ore o una giornata intera nell'azienda dove vengono proiettati in ambientazioni d’altri tempi e assisteranno a dimostrazioni pratiche sulla raccolta del grano, la trebbiatura, la trasformazione del grano in farina e la successiva lavorazione del pane e della pasta; la raccolta delle olive e la trasformazione in olio; la vendemmia e la produzione del vino; la tosatura della pecora e la trasformazione della lana in filo e tanti altri antichi mestieri.

«Il nostro progetto si chiama “Dalla terra…. alla tavola: da ieri…a oggi - dice Nicola Forlani spiegando le motivazioni di tale scelta - ed è nato perchè il nostro rapporto col passato si realizza non solo attraverso dei momenti teorici fondamentali, ma anche attraverso un insegnamento concreto che consenta di trasmettere la cultura  delle generazioni che ci hanno preceduto
«Conoscere gli antichi gesti e la manualità della tradizione contadina, - continua Forlani - per chi vive in città e, soprattutto per le nuove generazioni, rappresenta un tassello fondamentale della civiltà di un popolo, in quanto perfetta fusione tra ciò che la terra offre e il sapere di coloro che la lavorano. Partendo da questa premessa sono nate le motivazioni che hanno ispirato questo progetto capace di far conoscere ai giovani i valori della cultura contadina, l’importanza delle tradizioni, delle produzioni tipiche legate al territorio. »

«I percorsi didattici sono rivolti a tutte le scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado e di secondo grado - precisa ancora Nicola Forlanied illustrano attraverso spiegazioni e dimostrazioni pratiche adeguate e calibrate all’età dei partecipanti la storia di cibi antichi e insostituibili, perciò, intendiamo favorire la riflessione sulla scoperta emozionante di un patrimonio d’atmosfera e di gesti antichi quasi rituali, esso infatti è finalizzato al recupero della memoria storica con l’ illustrazione e l’approfondimento di specifiche tematiche tecnico/produttive legate alla qualità dei prodotti e alla specificità delle produzioni attraverso un approccio teorico e pratico, per condurre gli alunni delle scuole nella conoscenza dei processi di produzione e trasformazione di  materie prime
«Il progetto - dice Forlani - si pone come fine, anche, quello di educare gli studenti alla conoscenza delle ricchezze del proprio territorio, ai benefici dei prodotti naturali, alla valorizzazione dei sani principi alimentari, accrescendo le capacità riflessive sui valori, sulla cultura del nostro territorio e sul rispetto dell’ambiente

Il programma presentato si suddivide in due principali percorsi didattici.

Il primo è intitolato “Dal grano alla farina, dalla farina alla pagnottina …. di una volta, che dopo averla preparata sarà anche gustata!” ed è un laboratorio di impasto e preparazione del pane, (o di biscotti, ciambelle, pasta) è rivolto principalmente ai bambini della scuola dell'Infanzia e della scuola Primaria diversificando i contenuti e la metodologia a secondo dell’età dei partecipanti.

Il secondo è intitolato:  “… facciamo i contadini!”.  I ragazzi della scuola Secondaria con questo percorso potranno essere coinvolti in vari laboratori: entreranno in stretto contatto con la terra, la semina del grano e la sua lavorazione.  Potranno manipolare e fare esperienze con il grano, la farina e la trasformabilità degli elementi naturali.
Oltre alle esperienze dimostrative durante la visita guidata al museo e ai campi sono previsti dei laboratori didattico-educativi sulla lavorazione del grano o di altri prodotti quali uva, olive, frutta; la volontàdegli organizzatori è quella di coinvolgere e rendere partecipi, i ragazzi, dei processi caratteristici del ciclo del grano e del pane o di altri prodotti della natura.

«Non solo libri e quaderni, - dice Nicola Forlani - ma anche zappe e stivali per sporcarsi le mani con la terra e nutrirsi poi dei colori della vita con frutti, ortaggi e altri prodotti. Nella nostra azienda è presente un orto a disposizione di tutti per stimolare la consapevolezza di sane abitudini alimentari. Per  lo svolgimento delle attività c'è a disposizione un piccolo appezzamento di terra antistante il vecchio  mulino, dove i ragazzi, con il contributo degli operatori, possono sperimentare le tecniche di coltivazione, raccolta e trasformazione di prodotti della terra con l’uso di attrezzi che si  utilizzavano in passato. Tutte le attività specifiche dei percorsi operativi e i laboratori - precisa ancora Forlani - verranno, sempre, concordate e raccordate con gli insegnanti e potranno essere svolte in  diverse giornate e in vari periodi dell’anno scolastico. Ci sono poi delle attività specifiche legate al secondo percorso didattico

I percorsi operativi e i laboratori possono essere effettuati nell'arco di una mattinata o di un’intera giornata con pranzo al sacco, o in più giornate nel corso dell’anno, per poter  osservare l’evoluzione dei prodotti nel tempo e partecipare a varie esperienze.
Potranno essere attivati vari percorsi con relativi laboratori, sempre da concordare con le insegnanti e su prenotazione.
Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a Tel. 340/6521393 oppure 0872/981156.

Guarda l'intervista di AbruzzoLiveTv

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
Mi piacerebbe organizzare qualcosa e portare un po' di tedeschi a Casoli un giorno!
Inserito da  Donatella  il 18/01/2015 alle ore 15:26:30
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"A chi mi vuole intimidire o pensa di mettermi il bavaglio faccio sapere che non ho alcuna intenzione di arrendermi." (Gioacchino Genchi)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (22)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (49)
Beni culturali (36)
Calendario eventi (23)
Cinema (30)
Comune (231)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (71)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (434)
Foto FB (6)
Internet (18)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (45)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (194)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019

Ultimi commenti:
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria
La famiglia Talone ringrazia v...
06/09/2018 alle ore 09:36:58
Inserito da La moglie
Vorrei macinare del grano soli...
11/06/2018 alle ore 20:56:03
Inserito da fioravante scamuffa
correggo 15 lt pro capite, è p...
23/01/2018 alle ore 09:58:52
Inserito da j

Valid xhtml 1.0 / css