News » Articolo
Inserito da Redazione il 23/03/2017 alle ore 16:20:18 - sez. Comune - visite: 3067 

Interrogazione del gruppo di minoranza sul verde pubblico
Il gruppo di minoranza 'Casoli Futur@' il 10 Marzo 2017 ha presentato un'interrogazione, a riposta orale, sull’arredo urbano ponendo l'accento sulla cura degli alberi presenti nel capoluogo
Interrogazione del gruppo di minoranza sul verde pubblico

Questa sera l'argomento, insieme ad altre due interrogazioni, sarà oggetto di discussione al Consiglio Comunale delle ore 18:30

Link correlati

Una simmetria spezzata...

Sono più di dieci anni che a Casoli non si presta più molta attenzione al verde pubblico come una volta. Vi ricordate le numerose conifere tagliate presso la Villa Comunale? Era il 2004!! L'intera area subì il taglio di numerosi alberi di oltre 60 anni di età e nessuno si indignò per questo, tranne noi di casoli.org, che pubblicammo il 12 Febbraio del 2004 sulla Home Page del sito le foto delle piante appena tagliate. Qelle conifere furono subito dopo sotituite da alberelli giovani, poichè facevano parte di un progetto ben definito di "riqualificazione" della Villa Comunale, però dovremo aspettare altri 60 anni per rivedere le stesse chiome e le stesse zone d'ombra sugli spazi con i giochi dei bambini.
In genere la scusa che si mette di fronte al taglio di ogni pianta è la malattia, che quasi sempre è una grande bugia, perchè non c'è! Ed anche se così fosse: il verde pubblico si CURA, non si elimina, a meno che, non si tratti di un albero che rischia di cadere sotto l'azione del vento forte o il peso della neve, mettendo a repentaglio sia la vita delle persone che l'integrità delle cose e degli edifici limitrofi.
Dall'episodio della Villa Comunale, sembra essersi creato un precedente ed altri tagli si sono susseguiti negli anni; piante che potevano essere curate in tempo prima di rovinarsi troppo, come il povero abete di Piazza Brigata Majella.
Comunque, ci fa piacere che anche a Casoli qualcuno inizi a rendersi conto che IL VERDE PUBBLICO E' UN BENE COMUNE e cominci per questo ad indignarsi al cospetto di certi scempi e trascuratezze.

DI SEGUITO IL CONTENUTO DELL'INTERROGAZIONE

Oggetto: Interrogazione, A RISPOSTA ORALE, secondo quanto previsto nell’art. 28, comma 2 dello Statuto comunale e nell’art. 27, comma 2 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale, sulla cura dell’arredo urbano.

Il sottoscritto Giancarlo BARRELLA, Consigliere comunale Capogruppo, in nome e per conto anche degli altri Consiglieri di Minoranza Lista CASOLI FUTUR@: Sabrina GIULIANI, Gianna CANDELORO e Luigi NASUTI,

Premesso che

   - Il Gruppo di minoranza svolge le proprie funzioni, così come previsto dalla Legge, dello Statuto comunale e dal Regolamento per il Funzionamento del Consiglio comunale;

   - Che lo stesso Gruppo di Minoranza consiliare mantiene i suoi rapporti e collegamenti con tutti i componenti della Lista CASOLI FUTUR@, confermando un impegno nel tempo a favore di tutta popolazione della nostra Comunità;

   - Che proprio in ragione di questo impegno Alberto SAVELLI, già Candidato consigliere comunale alle elezioni amministrative 2016, ha più volte segnalato la scarsa considerazione riservata alla più corretta cura dell’arredo urbano e significativamente sulla cura e manutenzione del Corso principale del Paese;

PREMESSO CHE:

   - Corso Umberto I costituisce la strada principale e il centro del paese e che pertanto essa dovrebbe essere oggetto di particolare cura ed attenzione da parte dell’amministrazione comunale, non soltanto per il decoro e la pulizia, ma anche per quanto attiene alla cura dell’arredo urbano, soprattutto oggi dopo il rifacimento delle pavimentazioni;

   - Che sul Corso e anche nelle zone adiacenti esiste, o meglio esisteva, una lunga serie di alberi che abbellivano la strada, oltre a costituire un patrimonio verde rilevante;

  - Che tuttavia tale verde pubblico non è mai stato oggetto delle dovute attenzioni, né per quanto riguarda gli interventi di potatura né per quanto riguarda la manutenzione e la cura, tant’è che diverse piante sono ormai secche o in stato di abbandono;

   - Che purtroppo da diverso tempo si assiste ad episodi di danneggiamento di tali alberi, specialmente ad opera delle bancarelle che stazionano lungo il Corso durante il mercato settimanale, senza che siano adottati i dovuti provvedimenti nei confronti dei responsabili;

   - Che altresì si è assistito e si assiste anche ad interventi di abbattimento indiscriminato di diverse piante, senza una valida giustificazione, ma - a quanto pare - solo per compiacere qualche interessato;

   - Che a seguito di tutto ciò, sono ormai ben numerosi gli alberi tagliati e mancanti lungo il Corso, mentre diversi altri, come anche quelli sul lato di Largo del Mercato (detto anche Piazza San Nicola, davanti l’esercizio commerciale XO) versano in stato di totale incuria e rischiano anch’essi di perire;

   - Che, sempre per quanto attiene al verde pubblico, negli ultimi anni sono state tagliate due palme in Via Frentana, mentre di recente sono stati tagliati in modo drastico due esemplari di pioppo all’ingresso della villa comunale e due esemplari di cipresso all’ingresso del viale del cimitero, e ciò senza alcuna ragione apparente, trattandosi di piante in buone condizioni e di almeno 50 anni;

   - Che tutto quanto sopra denota incuria e imperizia da parte di questa amministrazione per il verde pubblico;

RILEVATE le diverse sollecitazioni pervenute da numerosi cittadini in merito alla continua azione di abbattimento degli alberi che sta avvenendo in paese;

VERIFICATO personalmente la veridicità dei fatti e condividendo pienamente le preoccupazioni dei cittadini di fronte alle frequenti azioni impattanti sul verde pubblico in paese attuate da codesta Amministrazione;

Tutto ciò premesso, con espresso richiamo al Regolamento del consiglio comunale, SI CHIEDE:

1) a chi debba essere attribuita la responsabilità della decisione di tagliare completamente alcuni alberi ad alto fusto all’interno dell’abitato di Casoli (specificamente Corso Umberto I e zone adiacenti, ingresso villa comunale, ingresso cimitero, Via Frentana); quale atto amministrativo sia stato emanato in tal senso, con quali costi per la pubblica amministrazione e quali motivazioni siano state date;

2) se è stata redatta una perizia da parte di un professionista esperto nel settore prima del taglio degli alberi;

3) di indicare, visto lo stato attuale di alcuni alberi, se e quali altri interventi di questo tipo sono in programma e perché;

4) se vi è stato un indirizzo, anche verbale, nei confronti dell’UTC che ha predisposto questo intervento;

5) se il comune abbia un regolamento per la tutela del verde pubblico e, in caso contrario, se non ritenga opportuno che venga approvato in tempi brevi, anche alla luce della legge 14 gennaio 2013, n. 13, recante “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”;

6) se il Sindaco sia consapevole che gli alberi costituiscono un “bene comune”, patrimonio dell’intera collettività e che la loro ingiustificata eliminazione rappresenta un danno per tutti noi;

7) in che modo il Sindaco e l’amministrazione intenda rispettare il quadro normativo vigente in materia di tutela del verde pubblico e se intenda procedere alla piantumazione di nuove essenze arboree in apposite aree al fine di incrementare gli spazi verdi urbani;

8) se non sia il caso di provvedere alla potatura e alla cura degli alberi rimasti in tempo utile onde evitare ulteriore strage di alberi di alto fusto lungo il Corso;

9) se l’amministrazione intende procedere in tempi rapidi alla ripiantumazione di nuovi alberi lungo Corso Umberto I e aree adiacenti, al fine di ridare decoro ed abbellire l’importante strada cittadina, nonché nelle altre aree sopraindicate dove è avvenuto il taglio di piante.

Cordialmente

Il Capogruppo Giancarlo Barrella

A fianco della Chiesa di Santa Reparata 

Davanti alla Chiesa di Santa Reparata 

Nell'area in costruzione antistante la Chiesa di Santa Reparata, quel tronco è quello che resta di un bellissimo cipresso che sembrava si volesse salvare con un'aiuola intorno... ed invece...

Lungo Corso Umberto I  

Lungo Corso Umberto I  

Lungo Corso Umberto I  

Lungo Corso Umberto I  

Lungo Corso Umberto I  

Lungo Corso Umberto I  

Lungo Corso Umberto I   

Lungo Corso Umberto I   

Gli alberi tagliati alla Villa Comunale nel 2004 

Gli alberi tagliati alla Villa Comunale nel 2004 

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
prossima zona edificabile ??
Inserito da  ocio  il 25/03/2017 alle ore 12:50:30
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Il silenzio dell'invidioso fa molto rumore" (Kahlil Gibran)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< luglio 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (53)
Beni culturali (37)
Calendario eventi (22)
Cinema (30)
Comune (237)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (74)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (436)
Foto FB (6)
Internet (19)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (45)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (194)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020

Ultimi commenti:
Online sociology essay writing...
08/06/2020 alle ore 09:18:15
Inserito da Sociology Assignment Writ
Il sindaco resta a casa, ma i ...
03/04/2020 alle ore 13:41:15
Inserito da nico menna
qual' è il protocollo di profi...
03/04/2020 alle ore 10:52:43
Inserito da H
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria

Valid xhtml 1.0 / css