News » Articolo
Inserito da Redazione il 24/04/2018 alle ore 08:52:52 - sez. VideoStoria - visite: 1006 

VIDEO DEL SEMINARIO SU ALGERI MARINO
Video del seminario 'L'Esplorazione dei confini della comunicazione' organizzato dall'Istituto 'A. Marino' per il Cinquantenario dalla scomparsa dell’ing. Algeri Marino
VIDEO DEL SEMINARIO SU ALGERI MARINO

PARTE 1 



PARTE 2


PARTE 3


PARTE 4


INTERVISTE RELATIVE AL SEMINARIO E AL "PREMIO ALGERI MARINO" TERZA EDIZIONE

Il Seminario - si legge sul sito dlel'Istituto "A. Marino" - è stato organizzato per il Cinquantenario dalla scomparsa dell’ing. Algeri Marino  avvenuta il 12 ottobre 1967, a cui l'Istituto deve la sua intitolazione. A soli due mesi dalla morte, egli fu insignito della medaglia d’oro dal Comune di Genova, nel corso dell’annuale Convegno delle Comunicazioni e, nel discorso di apertura del Congresso, fu definito dal ministro delle Poste e Telecomunicazioni, Giovanni Spagnolli, “l’apostolo dell’elettronica” perché dell’apostolo ebbe la modestia della vita e l’entusiasmo per quella scienza in cui fermamente credeva. Ma dell’apostolo egli aveva anche il carattere improntato all’umiltà, alla benevolenza e alla completa disponibilità nei confronti di tutti. Dalle testimonianze di chi lo ha conosciuto emerge il ritratto di un uomo buono e mite, profondamente legato alla famiglia, instancabilmente dedito al lavoro e alla ricerca, un uomo di Scienza che non negava a nessuno un suo consiglio disinteressato e competente.

Esordì precocemente come ricercatore e studioso, pubblicando, a soli 18 anni, la sua memoria sulla rivista ”La lumiere electrique” descrivendo un sistema di trasmissione elettrico delle immagini che lui stesso aveva ideato. Nel 1916, chiamato alle armi, dovette abbandonare gli studi universitari, ma anche in guerra, benché molto giovane, gli furono affidati incarichi nell’assicurare e dirigere il servizio aeronautico nella zona di Venezia, poiché aveva già dedicato la sua attenzione alla radiocomunicazione, nascente branca dell’ingegneria.
Nel 1917 venne trasferito a Roma in qualità di capo del laboratorio radio dell’Aeronautica, riprese gli studi e si laureò brillantemente nel 1919.
Alla fine della guerra intraprese dapprima la libera professione e, in seguito, con la nomina a capitano in S.P.E. del Genio aeronautico cominciò la seconda fase della sua attività, durata oltre un ventennio al servizio dell’Aeronautica Italiana. Tra le più importanti realizzazioni tecniche di questi anni vanno ricordate il progetto e la realizzazione dell’impianto radio sui dirigibili Norge e Italia.
Nel secondo impianto l’uso di un tipo di accumulatore con protezione termica, da lui studiato insieme a Pontremoli, rese possibile il funzionamento della stazione campale del radiotelegrafista Biagi sulla banchisa polare e il conseguente salvataggio da parte dell’equipaggio.

Dal 1928 al 1943 egli fu capo della divisione Radio D.S.S.E. dove furono da lui progettati e realizzati i prototipi di numerosi apparati, uno di questi fu impiegato, con ottimi risultati, durante l’ultima crociera atlantica. In questa occasione ricevette un’attestazione di stima da Balbo che con un telegramma si complimentava con lui per il geniale lavoro.
Nel 1934 partecipò con Marconi sull’Elettra ad una serie di esperienze sulla propagazione delle microonde intese a dimostrare la possibilità di guidare una nave attraverso uno stretto passaggio in assenza di visibilità.
Promosso Maggiore, il professor Marino fu nominato nel 1934 Direttore del Laboratorio Radio di Guidonia dell’Aeronautica Militare, compito che svolse fino al 1943.
Il professor Marino era l’anima di quell’organizzazione e, benché la divisione radio avesse dimensioni limitate rispetto ai grandi laboratori stranieri, per quel che concerne la qualità ed il livello del lavoro eseguito essa non temeva confronti. Il risultato di queste attività furono apparecchiature radioelettriche di bordo e di terra, radiogoniometri, ricetrasmettitori, radiotrasmettitori, dispositivi di guida ed assistenza al volo, tutto il materiale elettrico necessario ad una flotta aerea, materiale di qualità allora eguale o migliore di quella delle nazioni più progredite.
A Guidonia aveva creato un’atmosfera di cameratismo e di interesse al lavoro: la stima reciproca e il sincero affetto che legavano il Professore e i suoi collaboratori rappresentarono la base per la costituzione a Guidonia di un gruppo di lavoro affiatato ed efficiente.
La disfatta pose fine alle attività del professor Marino in questo campo: il laboratorio di Guidonia fu distrutto dalla forza di occupazione tedesca, dovette allontanarsi da Roma e si rifugiò a Casoli, suo paese natale.

Non tutti i risultati conseguiti in venti anni di lavoro andarono perduti, infatti la possibilità di contare su tecnici preparati e su validi laboratori fu un fattore importante nella decisione presa dal governo, nell’immediato dopoguerra, di rifiutare di affidare ad industrie straniere il progetto e la ricostruzione della rete telefonica italiana, come era stato proposto, e di intraprendere il compito con le forze nazionali.
Nel 1946 lasciò il servizio attivo con il grado di Maggiore Generale ed iniziò così la terza fase della sua vita professionale che può suddividersi in tre settori principali. L’attività didattica presso l’Università di Roma e presso l’I.S.P.T., l’attività scientifica che si svolse principalmente in seno a numerosi organismi e Commissioni ed infine la sua opera di consulenza e di guida presso il Consiglio Superiore Tecnico delle Telecomunicazione che tanta parte ebbe per la ricostruzione del nostro paese.
Fu Presidente della federazione Ugo Bordoni, organizzazione che incoraggia gli studi di comunicazione, per quindici anni fu Presidente della Rassegna Internazionale dell’EUR a Roma: la raccolta dei suoi discorsi di inaugurazione dei Congressi Scientifici costituisce una documentazione di eccezionale interesse sull’evoluzione dell’elettronica e delle telecomunicazioni, evoluzione da lui anticipata.
Una particolare attenzione rivolse ai problemi della ricerca per quanto riguarda l’automazione; fu il primo in Italia a richiamare l’attenzione sui problemi riguardanti questa importante branca della tecnica, a dare impulso ed attività di studio di indagine, di ricerca, ad ispirare iniziative, a seguirne gli sviluppi. L’introduzione della tecnica dei ponti radio permise la realizzazione del P.R. Roma-Pescara che costituì il primo esempio in Europa di cavo herziano a grande traffico.
La sua attività in seno al CSTT si è manifestato con risultati di grande rilievo nei riguardi della radiodiffusione e del servizio di televisione che ha reso possibile l’avvio in Italia della televisione in bianco e nero prima che in altre nazioni Europee.
La morte lo colse all’improvviso, nella sua casa di Roma, il 4 dicembre 1967 quando ancora molto avrebbe potuto dare nel campo della ricerca.

Area commenti di FaceBook
Nessun commento inserito.

Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"A chi mi vuole intimidire o pensa di mettermi il bavaglio faccio sapere che non ho alcuna intenzione di arrendermi." (Gioacchino Genchi)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (22)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (49)
Beni culturali (36)
Calendario eventi (27)
Cinema (30)
Comune (230)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (69)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (429)
Foto FB (6)
Internet (18)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (111)
Menu (1)
Mostre (45)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (192)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (79)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (5)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Ultimi commenti:
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria
La famiglia Talone ringrazia v...
06/09/2018 alle ore 09:36:58
Inserito da La moglie
Vorrei macinare del grano soli...
11/06/2018 alle ore 20:56:03
Inserito da fioravante scamuffa
correggo 15 lt pro capite, è p...
23/01/2018 alle ore 09:58:52
Inserito da j

Valid xhtml 1.0 / css