News » Articolo
Inserito da Redazione il 11/01/2006 alle ore 07:39:49 - sez. Ambrosia - visite: 3013 

Amanti di-vini
Amanti di-vini

Da un'esperienza unica dell'Epifania vissuta tra i Colli di ...

« Nella luce impigliata dei riflessi scintillanti, nei sottili lacci cristallini, avvertivamo i flebili lamenti delle gocce dorate prigioniere di quel miraggio , carezzato da un profumo insolito come portato da venti orientali che spirano di lontano »

di Nicola M. 

Mirabili sotterfugi d’alchimisti m’intorbidivano la mente mentre un’aria limpida e serenissima rischiarava la vista fino al mare ed oltre ancora; fu allora che le benedizioni del creato sconvolsero con la loro naturalezza ed io rimasi ammirato a guardarle, a contemplare oltre i limiti dell’umana conoscenza. Eppur ero su un modesto ciglio di terra, umido e stretto, appena appena sfiorato dalla rara carezza del crudo mese di gennaio; in un terra già vista, di amici cari, vissuta con quotidiana leggerezza, con la Maiella che come d’abitudine sormontava sprezzante dall’eterno della sua esistenza ed il cielo, sempre troppo uguale a se stesso, accoglieva i “desideri lucenti” degli uomini sognanti. Tutti gli abbracci del sole, del monte, del mare , mi scaldavano le membra dal freddo continuo della vita e mirai l’eccelso. 

Si presentò con l’anima schietta di un nettare antico , sotto i cui morbidi colpi hanno giaciuto i grandi della storia , senza distinguo per valore o nullità, col garbo tipico dei nobili, abituati ad altri sentori, incupendo superbo ciò che sorgeva sotto di se: mai giunsi a tali profondità, mai da più in alto guardai cosi profondamente nell’olimpo dei beati . La materia, caldamente cullata dalle impercettibili vibrazioni degli anni , confortata da una cara argilla, sorse nella luce, nel mattino di un sole limpidissimo ,brillante di gaia giovinezza, rischiarando con fulgenti bagliori dorati gli occhi di tutti, lasciandoci curiosi a contemplare con ieratico asservimento sino alla completa rivelazione. Sentivamo la sua chiarezza ben oltre la barriera del freddo vetro che filtrava i colori splendenti ,che si riversavano del mondo e nel sole ,il più caro amico, con l’emozione di una prima volta. Fu tutto un solo bagliore illuminante che colpì per l’intensità magnifica i sensi con un turbinio di giovanile pienezza, mai asservito alle imprudenze dell’età. 

Nella luce impigliata dei riflessi scintillanti, nei sottili lacci cristallini, avvertivamo i flebili lamenti delle gocce dorate prigioniere di quel miraggio , carezzato da un profumo insolito come portato da venti orientali che spirano di lontano. Non passò molto che il secondo gradino della perfezione diradò le fosche nubi che lo proteggevano e chiamò a gran voce nel suo regno, fatto non più di giovanili e spensierate chiarezze ma ornato di tante illusioni mature , riverberi assennati di un entità ben salda nella sua serietà disinibita che ci salivano al viso aleggiando lentamente sotto gli occhi increduli : materia mirabilmente plasmata in granati lividi e sognanti , leggermente ammiccante la vanità ;degna e decisa nel suo veleggiare verso i sensi di noi miseri mortali , ricordando l’onore antico di una genia ormai scomparsa; fiera dissipatrice della sua potenza in un impeto di superba derisione e di traboccante umiltà ci indicava lentamente la via per la dimensione del sogno dove l’effetto di tali aromi sopraffini confonde pensieri ed azioni in una mitica tensione verso l’eterno. 

Ancor sereni e riparati dalla piacevole sicurezza infusaci poco prima guardavamo tranquilli verso il passaggio che si avvicinava di lontano, e le nostre certezze, già duramente provate, vacillarono tremendamente di fronte alla magnificenza dell’eccelso: gli andammo incontro come si va alla casa del padre, timorati e rispettosi, genuflessi sino in terra per cogliere il suo flebile afflato, tanto basso e velato nel suo sgorgare e così tanto potente nel manifestare la propria potenza dominatrice. 

Ci rapì la dolcezza smisurata del suo bacio , il piglio giocoso dell’approccio, l’aspetto posato e conturbante , l’abbraccio caldo ed avvolgente ed il ricordo, appena creato ,di una persistenza sconfinante nel divino, tolse voce umana alle bocche. Miravamo l’eccelso, percependolo oltre i sensi umani, penetrato nel profondo dell’animo, dirigerci sul sentiero della purezza dove l’uomo è ancora nudo e si stupisce mirabilmente di se stesso e su quel viottolo, lastricato delle dure pietre del destino, facemmo ritorno felici e vaghi di vivere ancora.

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
Come ben si evince dal reportage su un giorno di-vino di Nicola M., raffinatissimo, colto quanto (mi)s-conosciuto dandy casolano, adoratore del belle lettere si, ma anche del buon bere, casoli.org continua ad essere una meravigliosa Agorà virtuale multitematica, dove pace, cultura (nella sua accezione più ampia e alta, non ultima quella eno-gastronomica), diritti negati e ambiente si fondono in questa vorticosa caldera battuta e mescolata da noi tutti suoi ammiratori/partecipanti, sotto la sagace regìa della redazione. Complimenti. Nico M.
Inserito da  Nico M. - Casoli  il 17/01/2006 alle ore 10:40:02
 n. 2 
"Nunc vino pellite curas". Con il vino non scacciamo solo gli interni e segreti affanni, ma esso è poesia e vita fin da quando l'uomo ha scoperto il linguaggio ed il familiare afflato di un volto di luogo e di donna"..la vigna che è collina e sentieri di sassi, e gioco di canneti, in un chiuso di silenzi che di notte tace". Il vino come la poesia, nasce da un disegno, non è figlio di un destino insondabile, esso è il frutto di una scelta con radici antiche come quelle del linguaggio. L'edonistica, reiterata e ricorrente frase"la vite e la vita si intrecciano costantemente", non è qualunquistico gioco di parole. In essa coesiste poesia, classica e piena di energie essenziali, si intuiscono forze e vitalità, pulsioni e pulsazioni delle turgide e calde vene della terra.Ed allora il buon antico Alceo:"..già io sento primavera avvicinarsi con i suoi fiori ed i suoi profumi, versatemi una tazza di vino dolcissimo", dice molto sul rapporto tra vino e luce, vino ed esistenza, vino e filosofia. A noi piace ricordare, ed a te, giovane perito e consumato, consigliare, quanto tramandato da una negletta e trascurata goliardica erudizione:"Vinum dolce gloriosum, pingue facit et carnosum, atque pectus aperit. Vinum forte, vinum purum hominem securum reddit, et depellit frigora". Prosit et semper vale.
Inserito da  guglielmina  il 11/02/2006 alle ore 09:45:43
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Se non diremo cose che a qualcuno spiaceranno, non diremo mai la verità" (Pino Scaccia)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< giugno 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (140)
Ambrosia (44)
Archeologia (22)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (49)
Beni culturali (36)
Calendario eventi (22)
Cinema (30)
Comune (230)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (69)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (428)
Foto FB (6)
Internet (18)
Interviste (9)
Lavoro (6)
Libri (111)
Menu (1)
Mostre (45)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (192)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (79)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (5)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019

Ultimi commenti:
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria
La famiglia Talone ringrazia v...
06/09/2018 alle ore 09:36:58
Inserito da La moglie
Vorrei macinare del grano soli...
11/06/2018 alle ore 20:56:03
Inserito da fioravante scamuffa
correggo 15 lt pro capite, è p...
23/01/2018 alle ore 09:58:52
Inserito da j
135000 quintali x 15 LT a quin...
23/01/2018 alle ore 09:55:07
Inserito da green beam

Valid xhtml 1.0 / css