News » Articolo
Inserito da Redazione il 06/06/2009 alle ore 18:37:30 - sez. Ospedale - visite: 3602 

Assolto il dott. Natale
Scagionato il Presidente del Comitato Civico in difesa dell'ospedale di Casoli, dalle accuse di diffamazione nei confronti del Direttore Generale della ASL
Assolto il dott. Natale

Il 18 Marzo 2009 il GIP presso il Tribunale di Teramo, ha scagionato il Presidente del Comitato Civico in difesa dell'ospedale di Casoli, dott. Pierluigi Natale, dalle accuse di diffamazione nei confronti del dott. Michele Caporossi, Direttore Generale della ASL Lanciano-Vasto.
Difeso dall’avv. Silvana Vassalli di Casoli, il dott Natale è stato prosciolto da ogni accusa dopo che anche il Pubblico Ministero, in data 7 ottobre 2008, aveva proposto il non luogo a procedere perché il fatto non costituisce reato. A tale richiesta di archiviazione del procedimento nei confronti di P. Natale e di V. Mingione (direttore di "Abruzzo Oggi"), il giudice dott. Marco Billi, condividendo le argomentazioni espresse dal Pubblico Ministero, dopo aver esaminato l’atto di opposizione depositato in data 30 ottobre 2008 dalla persona offesa querelante, all'udienza camerale tenutasi in data 18 marzo 2009, ha enunciato le proprie considerazioni ed ha disposto l'archiviazione definitiva del procedimento.

Le osservazioni del Giudice:

«Occorre rilevare - dice il Giudice Marco Billi - che il dott. Natale Pierluigi all’epoca dei fatti era presidente del Comitato Civico costituito per “salvare” l’ospedale di Casoli.
L’articolo in questione, pubblicato sul giornale "Abruzzo Oggi" costituiva una replica “qualificata” alle dichiarazioni che erano state precedentemente rilasciate dalla persona offesa (dott. Michele Caporossi) in qualità di direttore generale della A.S.L. Lanciano – Vasto.
L’argomento trattato era di indubbio interesse sociale, afferendo ad una sfera, quella della salute, particolarmente sentita da tutta la popolazione.
L’oggetto dell’articolo, peraltro, era anche attuale costituendo una risposta alle dichiarazioni (ritenute autocelebrative) rilasciate dal direttore generale della A.S.L..
»

«L’autore del testo, il dott. Natale Pierluigi, era sicuramente qualificato sia per essere stato in passato chirurgo presso lo stesso ospedale di Casoli sia nella sua qualità di presidente del Comitato civico appositamente costituito in difesa dell’ospedale.
In altri termini il Comitato si prefiggeva di salvaguardare la presenza sul territorio non soltanto di un ospedale genericamente inteso ma di un ospedale funzionante ed efficiente.
La delicatezza, l’attualità ed il particolare interesse dell’argomento trattato (considerati unitamente alla peculiare qualifica e funzione dell’autore dell’articolo) hanno comportato l’impiego di un linguaggio indubbiamente critico nei confronti delle dichiarazioni del direttore generale della A.S.L. Lanciano – Vasto.
Il dott. Natale, infatti, ha ritenuto che le affermazioni della persona offesa fossero acriticamente autocelebrative -
continua il GIP - ed ha tentato di puntualizzare alcuni aspetti (come l’enfatizzazione, ritenuta ingiustificata, della chirurgia ambulatoriale praticata, il carattere neutro e non significativo del diminuito numero dei ricoveri acuti ed i tagli e i pensionamenti effettuati senza sostituzioni) a giustificazione della propria critica alla gestione manageriale della A.S.L..
In aperta polemica con la persona offesa (che aveva rimarcato i risparmi conseguiti sotto la sua gestione), l’indagato ha proposto di non effettuare tagli ai servizi (che devono essere mantenuti in perfetta efficienza, non potendosi fare ragionevole affidamento sulla possibilità di ricorso ad altre strutture ospedaliere per la particolare conformazione del territorio della zona del Sangro – Aventino), invocando piuttosto la costituzione di “un solo manager che diriga il tutto in videoconferenza da Chieti”, sicuro che la soluzione proposta avrebbe consentito un risparmio sicuramente maggiore.
La proposta, dal contenuto evidentemente paradossale, evidenzia la preoccupazione per il ridimensionamento dei servizi dell’ospedale ed il timore della perdita di un punto di riferimento sicuro e professionalmente qualificato per la salute degli abitanti della zona.
»

«Le frasi indicate nell’atto di querela (con lo specifico riferimento alla gestione effettuata secondo i vecchi metodi della politica ed all’approvazione del bilancio e all’indizione di gare di appalto da parte del direttore generale “da solo”) appaiono prive di contenuto gratuitamente offensivo e lesivo dell’onore della persona offesa, palesandosi piuttosto come una severa ma legittima critica all’operato del direttore generale della A.S.L..
Le espressioni hanno un tono evidentemente paradossale, dovendosi intendere il riferimento al fatto che la persona offesa provvedeva da sola all’approvazione del bilancio e all’indizione di gare di appalto come una censura della ritenuta scarsa efficacia dei controlli del Comitato Ristretto dei Sindaci.
»

«In altre parole - conclude il Giudice - il dott. Natale ha evidenziato che l’unico organismo di controllo, in quella fase storica, stava a sua giudizio svolgendo un ruolo essenzialmente formale ma sostanzialmente privo di contenuti, consentendo al direttore generale di operare “da solo”, intendendosi tale espressione non come indicativa della violazione di norme penali quanto piuttosto come sintomatica dell’assenza di un referente e di un controllore.
La conclusione dell’atteggiamento rinunciatario assunto dall’organo di controllo avrebbe, a giudizio dell’autore dell’articolo, ridotto l’ospedale ad un “misero cronicario”.
Si ritiene che la critica mossa dall’indagato, seppure svolta con toni polemici e con ricorso a frasi dal contenuto palesemente paradossale, non sia mai trascesa nell’offesa e che non possa fondatamente sostenersi in dibattimento l’ipotesi accusatoria originariamente formualata in ordine al contenuto diffamatorio dell’articolo.
Del tutto irrilevante, infine, appare l’approfondiemnto istruttorio invocato dalla persona offesa, non dubitandosi (con tutta evidenza neanche da parte del dott. Natale) del rispetto delle regole nella gestione manageriale della A.S.L., criticata soltanto con legittima preoccupazione per i risultati ottenuti, ritenuti del tutto insoddisfacenti.
»

Le considerazioni del Presidente del Comitato Civico:

«Da quando sono stato eletto all’unanimità dai cittadini di Casoli, - spiega Natale - ho condotto una battaglia contro il declassamento in atto dell’ospedale che, dai 120 posti letto del 2005 attualmente è ridotto a quasi 50. In realtà, in questo arco di tempo e precisamente da quando si sono insediati la Giunta Del Turco ed i nuovi managers, l’ospedale di Casoli ha subito la chiusura del reparto chirurgia, la riduzione funzionale del Pronto Soccorso, Laboratorio Analisi, Radiologia, ed in ultimo, stando alle disposizioni del Piano Sanitario Regionale, la chiusura del reparto Medicina e Geriatria. Tutto ciò alla faccia del potenziamento tanto propagandato dai dirigenti ASL!!!»

«Non avendo veste giuridica ben definita - continua il Presidente del Comitato Civico -  ho usato l’unica arma a mia disposizione: la STAMPA, cioè la critica a mezzo stampa, per far conoscere ai cittadini tutte le scelte operate dal manager Caporossi, che avrebbero certamente danneggiato in modo grave l’ospedale di Casoli; previsione ampiamente confermata (purtroppo!!) dai fatti, tanto è vero che oggi (checché ne dicano alcuni Sindaci del comprensorio, compreso il Sindaco di Casoli ed il Presidente della Comunità Montana) il nostro nosocomio non somiglia neppure lontanamente a quello che era una volta e di cui eravamo tanto orgogliosi. Anzi c'è di più : se la ASL riesce, a breve termine, a spostare nell’ospedale 30-40 posti di RSA, basta chiudere definitivamente i reparti Medicina e Geriatria ed il gioco è fatto! Un ospedale viene trasformato in Cronicario...»

«Per evitare questo scempio - continua il dott.Natale - ho condotto la mia lotta formulando critiche tecniche nei confronti delle scelte dei manager; mi sono battuto con tutte le mie forze e la mia esperienza trentennale di medico, ed ho cercato di far capire l’importanza dell’ospedale di Casoli per tutto il territorio del Sangro-Aventino! La mia azione - spiega il Presidente del Comitato -  ha mirato a informare la gente su quanto stava accadendo all’ospedale casolano, soprattutto perché il bollettino ”Finestra sulla ASL” parlava del colore dei capelli del manager, di quello dei comodini dei letti, del look e del comfort alberghiero degli ospedali, senza dire nulla sulle chiusure di reparti, delle riduzioni di personale medico e paramedico e di assunzioni e promozioni di personale amministrativo. Mai una parola sul Comitato Ristretto dei Sindaci, unico organo di controllo sulle attività del manager! Ebbene: detto Comitato è stato bloccato, per motivi politici ben noti a tutti, per circa 2 anni, e quindi per tutto questo tempo il manager ha amministrato senza il controllo che il predetto Comitato avrebbe potuto e dovuto esercitare. Questo significa che il manager (sulla cui competenza professionale non abbiamo mai avuto dubbi, né espresso giudizi di nessuna sorta), anche se in ipotesi ha agito bene, ha però operato senza il dovuto controllo, espletando concorsi, gare d’appalto, assumendo personale ecc.!!!»

«Alla gente - continua a spiegare il dott. Natale - interessava un bollettino d’informazione  su tutti i fatti della ASL, e non un bollettino di propaganda o depliants autocelebrativi sulle liste d’attesa o di bustine di zucchero di propaganda come avviene al giro d’Italia! Perchè alle mie critiche non è stata data risposta su questo bollettino? C’era bisogno di ricorrere all’autorità giudiziaria per azzittire una persona che aveva tutto il diritto di criticare?
Il provvedimento adottato dal Gip del Tribunale di Teramo nel procedimento a carico del Dr. Natale e del Direttore di "Abruzzo Oggi" è un esplicito riconoscimento del diritto che ha ogni cittadino italiano di criticare l’operato di chiunque ricopre cariche o incarichi pubblici, e quindi anche del diritto di criticare l’operato dei Managers delle Asl.
»

«Confortati da questo riconoscimento - fa notare il Presidente - e animati dalla sola volontà di informare correttamente i cittadini, ricorderemo che le parcelle degli avvocati del Foro di Ancona che hanno assunto la difesa del Dr Caporossi, parte civile nel citato procedimento penale a carico del dr. Natale e del Direttore di “Abruzzo Oggi”, verranno pagate dalla Asl di Lanciano – e quindi con fondi pubblici provenienti dalle tasche dei cittadini del nostro Comprensorio. Alla faccia del risparmio e del risanamento economico tanto strombazzato!!!
Saremo noi cittadini bistrattati di questa zona - che non riusciamo a trovare l’unità nemmeno quando si tratta di affrontare e risolvere problemi che riguardano la salute pubblica - saremo noi, dunque, a pagare i danni provocati dalle scelte - secondo noi errate - fatte dai vari managers che questa Nuova Giunta Regionale si ostina a tenere ancora in carica!!
»

«Di fronte agli immani problemi  - conclude Natale - che la recente catastrofe del terremoto ha provocato, si sta facendo strada sempre più chiaramente la consapevolezza che per la loro soluzione è non solo necessaria, ma addirittura indispensabile l’opera appassionata di abruzzesi autentici, capaci di lavorare con lo spirito di uomini che conoscono a fondo i problemi della loro regione e amano la loro terra.
Noi diciamo che lo stesso criterio deve essere adottato per la scelta dei Managers delle Asl. Questo per evitare che qualcuno, solo per la scarsa conoscenza che ha dei problemi locali e per la conseguente incapacità di interpretarli al meglio (non già per incompetenza o per disonestà) possa finire per aggravarli anziché risolverli.
»

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
Ma se convinciamo Atessa a fare un ospedale unico con Casoli in una terra di mezzo quanto ci guadagna il territorio, le USL, la popolazione, e forse anche l'apparente lungimiranza degli amministratori locali,i manager,medici professionisti locali di alto livello che sono costretti ad emigrare in assenza di strutture valide per poter esprimere le loro capacità? Ecco perché so’ forti i milanesi ed ecco perché oggi stanno brindando con lo champagne !?!?!?!
Inserito da  Anonimo  il 08/06/2009 alle ore 19:58:10
 n. 2 
Bravo al Dr Natale!!
Questi signori si permettono il lusso di pagarsi gli avvocati con soldi pubblici, quindi con soldi nostri e non lo fanno per una giusta causa, ma per tapparci la bocca!!
Inserito da  Giovanni E.  il 09/06/2009 alle ore 18:15:39
 n. 3 
Un nuovo ospedale come si deve vicino a Casoli ed Atessa sarebbe l'ideale. Ma non lo faranno mai, perchè ci costringono a dipendere da Lanciano e qui noi, moriamo lentamente.
Inserito da  Antonio L. Travaglini  il 10/06/2009 alle ore 09:43:23
 n. 4 
mah sara'
Inserito da  a.masi  il 11/06/2009 alle ore 20:51:10
 n. 5 
e' un equazione matematica che sta' x compiersi,lanciano andra' in tilt perche' ha gia' il suo bacino di ut. 35000+-40000+-, + casoli + atessa tiri lei la somma,questo e' il momento giusto x parlare con la politica,non crede?? e poi gli facciamo pure un piacere a lanciano.;-)
Inserito da  a.masi  il 11/06/2009 alle ore 20:57:19
 n. 6 
Ringrazio per aver pubblicato la sentenza della mia assoluzione. Da essa si evince la cattiveria e la prepotenza del manager di lanciano che voleva veder condannato chi lo aveva criticato. E' paradossale il fatto che un manager che si vanta tanto di risparmiare poi spreca soldi pubblici per un ufficio stampa nella ASL quasi inutile e paga, sempre con soldi pubblici avvocati del Foro di Ancona per azzittire chi, come me, lotta per la salvaguardia di un ospedale di territorio. Io continuerò la mia lotta e spero che il vostro sito continui ad ospitarmi anche se qualche giornale fa finta di niente! Cordiali Saluti
Inserito da  Natale Pierluigi pres. comitato civico  il 12/06/2009 alle ore 18:47:14
 n. 7 
Ma se convinciamo Atessa a fare un ospedale unico con Casoli in una terra di mezzo quanto ci guadagna il territorio, le USL, la popolazione, e forse anche l'apparente lungimiranza degli amministratori locali,i manager,medici professionisti locali di alto livello che sono costretti ad emigrare in assenza di strutture valide per poter esprimere le loro capacità? Ecco perché so’ forti i milanesi ed ecco perché oggi stanno brindando con lo champagne !?!?!?!
IL tempo scorre veloce ed inizia ad essere molto ma molto pericoloso,vedi art il tempo regione 15 07 09 tagli su lla sanita'.Qualcuno ha provato ad esporre la proposta ad atessa ,vicepresidente regione, presidente regione???? ah dimenticavo la pandemia e' alle porte,siamo pronti con i presidi?ben organizzati?ci possiamo fidare?invito tutto il territorio ad un seria e veloce riflessione,soprattutto veloce,di qesti tempi vince la velocita' dell'idea.
Inserito da  c.augusto  il 15/07/2009 alle ore 13:02:28
 n. 8 
vicepresidente provincia, presidente provincia,fara lama civitella palena torricella gessopalena altino roccascalegna archi s.eusanio palombaro ecc ecc ,muoversi rapidi!!!!!!!!!e-)
Inserito da  c.augusto  il 15/07/2009 alle ore 13:06:30
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

“Se vuoi essere universale, parla del tuo villaggio”(L. Tolstoj)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< aprile 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (142)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (55)
Beni culturali (39)
Calendario eventi (23)
Cinema (30)
Comune (244)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (81)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (441)
Foto FB (6)
Internet (19)
Interviste (9)
Lavoro (8)
Libri (114)
Menu (1)
Mostre (46)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (196)
Politica (44)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (84)
Storia (81)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (10)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (6)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021

Ultimi commenti:
Online sociology essay writing...
08/06/2020 alle ore 09:18:15
Inserito da Sociology Assignment Writ
Il sindaco resta a casa, ma i ...
03/04/2020 alle ore 13:41:15
Inserito da nico menna
qual' è il protocollo di profi...
03/04/2020 alle ore 10:52:43
Inserito da H
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria

Valid xhtml 1.0 / css