News » Articolo
Inserito da Redazione il 22/10/2009 alle ore 16:07:20 - sez. Comune - visite: 3475 

Un debito fuori bilancio di 200.560 Euro per risarcimento danni
Sentenza Tar Abruzzo n. 551/2009 Reg. Sen. E n. 589/2002 Reg.Ric. - Riconoscimento debito fuori bilancio ai sensi dell'art. 194 del dlgs. 267/2000
Testo della delibera consigliare del 6 Ottobre 2009

Visualizza copertina

Il debito scaturisce da un risarcimento danni riconosciuto con sentenza del TAR per la mancata approvazione da parte dell'Amministrazione Comunale, di un Piano Attuativo di insediamenti Produttivi (PAP) che dal 1995 ha impedito a due ditte di costruire nella zona produttiva in località Capretta.

Di seguito il testo della delibera consigliare N. 36 del 1 Ottobre 2009

Premesso che:

- in data 25/01/1994 è stata presentata, da parte della sig.ra Caniglia Giuseppina, la richiesta di approvazione di un Piano Attuativo di insediamenti Produttivi (PAP), sul terreno distinto in catasto al Fg. 35 particelle 623 (ex 218) e 219, sito il località Capretta;

- con delibera di C.C. n. 23 del 16/05/1995, per le motivazioni in essa contenute, è stato espresso parere contrario all’adozione del suddetto Piano Attuativo di insediamenti Produttivi;

- Il T.A.R. Abruzzo, Sezione di Pescara, con sentenza 20 novembre 1997 n. 668 - non impugnata in appello e quindi, passata in giudicato – resa a seguito del ricorso n. 1089/1995 proposto da Caniglia Giuseppina, Piccoli Rosa, la società “TIPO di Porreca Pietro & C.", in persona dell’amministratore Porreca Pietro, e da Foresi Angela Domenica, in persona del suo procuratore speciale - ha annullato la deliberazione 16 maggio 1995 n.23 del Consiglio comunale di Casoli con cui era stata negata l’approvazione del progetto di piano attuativo di insediamento produttivo (di seguito PAP);
- con ricorso n.589 del 2002 i sig.ri:
- PICCOLI ROSA, in proprio e quale titolare della ditta artigianale “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa”, nonché quale legale rappresentante della S.n.c. “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa & figlie”, entrambe con sede in Casoli;
- PORRECA PIETRO, quale legale rappresentante della S.n.c. “TIPO di Pietro Porreca & C.”, con sede in Casoli;
hanno richiesto il risarcimento dei danni conseguenti al giudicato di cui alla sentenza 20 novembre 1997 n. 668 del T.A.R. Abruzzo, sezione staccata di Pescara;

- Il T.A.R. Abruzzo, Sezione di Pescara, con sentenza N. 00551/2009 reg.sen., depositata in data 01/09/2009, ha accolto, nei limiti di cui alla motivazione della sentenza stessa, il predetto ricorso n.589 del 2002 condannando il Comune di Casoli a pagare, a titolo di risarcimento danni per l’illegittima adozione della deliberazione consigliare 16 maggio 1995 n.23, la somma di Euro 82.400,00 (ottantaduemilaquattrocento/00) a favore di Porreca Pietro, quale legale rappresentante della S.n.c. “TIPO di Pietro Porreca & C.”, e la somma di Euro 114.160,00 (centoquattordicimilacentosessanta,00) a favore di Piccoli Rosa, in proprio e quale titolare della ditta artigianale “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa”, nonché quale legale rappresentante della S.n.c. “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa & figlie", nonché a pagare la somma di Euro 2.000,00 (duemila/00) a favore di Porreca Pietro, nella suindicata qualità, e la somma di Euro 2.000,00 (duemila/00) a favore di Piccoli Rosa, in proprio e nelle suindicate qualità, per spese di giudizio;

- con atto notificato il 23/09/2009 è stato proposto ricorso al Consiglio di Stato avverso alla predetta sentenza T.A.R. Abruzzo, Sezione di Pescara, N. 00551/2009 reg.sen., richiedendo, tra l’altro, la sospensione dell’esecutività della sentenza di primo grado in via provvisoria e fino all’udienza camerale;

Ritenuto, sulla scorta di quanto sopra, che la condanna ed il pagamento delle somme che conseguono dalla sentenza succitata integri la previsione di cui all’art. 194, comma 1, lett. a) del Tuel (D.Lgs. n. 267/2000), ai sensi del quale spetta al Consiglio Comunale riconoscere la legittimità, tra gli altri, dei debiti fuori bilancio derivanti da sentenze esecutive;

Dato atto, che non si dispone, allo stato, di elementi per addivenire all’esperimento di azioni di regresso nei confronti di terzi per il danno cagionato all’Ente e derivante dal pagamento degli oneri accessori, facendo salvo l’eventuale accertamento di responsabilità da parte del Competente Organo Giurisdizionale contabile, cui la deliberazione di riconoscimento dovrà essere trasmessa ai sensi dell’art.23 comma 5 della legge n.289/02;

Ritenuto di dover procedere al riconoscimento del debito fuori bilancio per una somma totale di €. 200.560,00, quantificata nel dettaglio come segue:
- Euro 82.400,00 (ottantaduemilaquattrocento/00) a favore di Porreca Pietro, quale legale rappresentante della S.n.c. “TIPO di Pietro Porreca & C.”;
- Euro 114.160,00 (centoquattordicimilacentosessanta,00) a favore di Piccoli Rosa, in proprio e quale titolare della ditta artigianale “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa”, nonché quale legale rappresentante della S.n.c. “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa & figlie;
- Euro 2.000,00 (duemila/00) a favore di Porreca Pietro, nella suindicata qualità;
- Euro 2.000,00 (duemila/00) a favore di Piccoli Rosa, in proprio e nelle suindicate qualità, per spese di giudizio;

Ritenuto pertanto, di provvedere al finanziamento del predetto debito fuori bilancio di €. 200.560,00 con successiva deliberazione di variazione al bilancio di previsione del corrente esercizio che verrà adottata da questo consiglio in data odierna;

Visto il Nuovo Principio contabile n. 2. punto 90 e segg., dell’Osservatorio per la Finanza e la Contabilità per gli Enti Locali;

Vista la giurisprudenza in materia (in particolare cfr. deliberazione n. 2 /2005 Sezione Riunite Corte dei conti Regione Sicilia e deliberazione n. 6/2005 Corte dei Conti Regione Friuli Venezia Giulia);

Acquisiti i pareri favorevoli di regolarità tecnica e contabile, espressi dai responsabili dei settori interessati, ai sensi dell’art. 49 del TUEL 267/2000;

DELIBERA

1 – di riconoscere, ai sensi dell’art. 194 del Tuel, comma 1, lett. a), la legittimità del debito fuori bilancio di complessivi €. 200.560,00, di cui in parte narrativa che qui s’intende integralmente richiamata e descritta, derivante dalla vertenza giudiziaria tra il Comune di Casoli ed i sig.ri Porreca Pietro, quale legale rappresentante della S.n.c. “TIPO di Pietro Porreca & C.”, e Piccoli Rosa, in proprio e quale titolare della ditta artigianale “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa”, nei termini di cui alla Sentenza del T.A.R. Abruzzo, Sezione di Pescara, con sentenza N. 00551/2009 reg.sen., depositata in data 01/09/2009, di seguito riassunti:
- Euro 82.400,00 (ottantaduemilaquattrocento/00) a favore di Porreca Pietro, quale legale rappresentante della S.n.c. “TIPO di Pietro Porreca & C.”;
- Euro 114.160,00 (centoquattordicimilacentosessanta,00) a favore di Piccoli Rosa, in proprio e quale titolare della ditta artigianale “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa”, nonché quale legale rappresentante della S.n.c. “Atelier della Sposa di Piccoli Rosa & figlie;
- Euro 2.000,00 (duemila/00) a favore di Porreca Pietro, nella suindicata qualità;
- Euro 2.000,00 (duemila/00) a favore di Piccoli Rosa, in proprio e nelle suindicate qualità, per spese di giudizio;

2 – di dare atto che con deliberazione di variazione al Bilancio di previsione del corrente esercizio che sarà adottata in data odierna da questo Consiglio si procederà a dare copertura finanziaria al debito fuori bilancio di €. 200.560,00, riconosciuto con il presente atto;
3 – Di trasmettere la presente deliberazione di riconoscimento alla Procura Regionale della Corte dei Conti ai sensi di quanto disposto dall’art.23, comma 5 della Legge n.289/02.

Inoltre in relazione all’urgenza che riveste l’adempimento, con voti favorevoli n. ____ , astenuti n. ____, contrari _____;

DELIBERA

di dichiarare la presente dichiarazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 comma 4 del D.Lgs. n. 267 del 18/8/2000.

INIZIO DISCUSSIONE ORE 18,53

Vista la proposta presentata Vice Sindaco che la illustra in aula dicendo che affinché i colleghi consiglieri ed anche il pubblico presente possano avere una conoscenza sia pure sintetica dell’origine della causa del debito fuori bilancio di cui si deve parlare, è bene che si faccia una sintesi della cronistoria dell’avvenimento.
Nel lontano 1995 la sig.ra Caniglia Giuseppina presentava un PAP privato, previsto dalle norme regolamentari, redatto dall’ing. Eliseo Travaglini, con il quale chiedeva l’attivazione del Piano in località Capretta di Casoli. Il Consiglio Comunale nella seduta del 16.05.1995 esaminava la richiesta e non approvava il PAP con 14 voti contrari e 2 favorevoli. Successivamente su ricorso degli interessati il TAR Pescara annullava la delibera del Consiglio Comunale del 16.05.2006 e tale sentenza, non appellata, passava in giudicato. Nel frattempo il Comune aveva provveduto ad elaborare ed approvare un PAP pubblico nella stessa località Capretta di Casoli ed assegnava, dopo l’iter procedimentale apposito, i lotti ai richiedenti. Nell’ottobre 2002 Piccoli Rosa per Atelier della Sposa e Porreca Pietro per Carrozzeria Tipo adivano il TAR Pescara per chiedere il risarcimento danni derivante dalla non approvazione del PAP da loro proposto nel 1995. Il TAR con sentenza depositata il 01.09.2009 ha riconosciuto in parte la richiesta di risarcimento dei ricorrenti quantizzandolo in complessivi € 200.560,00. L’Amministrazione Comunale ha adito il Consiglio di Stato proponendo ricorso avverso detta sentenza, chiedendone anche la sospensiva . Il Presidente del Consiglio di Stato ha tempestivamente provveduto a concedere una sospensiva temporanea fissando nel contempo al 20 ottobre 2009 la seduta per l’esame della richiesta. Pertanto si pone per l’Amministrazione l’obbligo di riconoscere il debito fuori bilancio di € 200.560,00, cosa che si deve approvare con la delibera che si propone. Alle già presenti difficoltà di bilancio che questo comune ha come tutti i comuni italiani, specialmente alla fine, quasi, dell’esercizio finanziario 2009, si aggiunge questo debito non previsto che crea ulteriori difficoltà nella realizzazione delle opere previste. Nella trattazione dei successivi punti all’ordine del giorno, la necessaria variazione di bilancio ed il riequilibrio, si potranno meglio evidenziare le difficoltà che l’Ente incontra per la copertura del debito derivante dalla suddetta sentenza. L’Amministrazione si è mossa con urgenza con il ricorso al Consiglio Di Stato e la richiesta di sospensiva per limitare il più possibile il danno finanziario e le conseguenze dallo stesso derivanti sull’attività amministrativa, già compromessa per la necessità di rispettare i vincoli del Patto di Stabilità.

Prende la parola il consigliere Barrella il quale afferma che è il riepilogo di una situazione che era nell’aria quello dell’autonomia del gruppo Nuovi Orizzonti, lascia perplessi la nota con la quale comunicano detta decisione ed il suo contenuto, ma, poi, al momento della necessità questo gruppo non c’è, si deve tener conto di questo fatto e prendere atto delle ragioni dei componenti detto gruppo. In più occasioni questa maggioranza non sta rispettando il mandato elettorale, questa maggioranza ha proposto l’argomento in trattazione ma di fatto la maggioranza consiliare non c’è più, è un episodio molto grave nella storia del comune di Casoli, il riconoscimento di questo tipo è un fatto nuovo ed eclatante, in questo caso ci sono dei comportamenti addebitabili alle amministrazioni dell’epoca quando non è stato proposto ricorso alla sentenza e questa è passata in giudicato creando danno e costituisce elemento aggiuntivo di responsabilità a carico di chi ha contribuito a creare detto danno l’assenza di stasera. La maggioranza non c’è più e, pertanto, invita il Sindaco a rimettere il mandato.

Durante l’intervento del consigliere Barrella il Presidente richiama lo stesso ad attenersi all’argomento all’ordine del giorno, il consigliere Barrella ribatte che quello che dice è, invece, attinente con l’argomento all’ordine del giorno.

Il Sindaco asserisce che il Consiglio Comunale ha oggi un onere molto delicato che è quello del riconoscimento del debito, atteggiamento doveroso che questa Amministrazione ha tenuto anche nel passato, vedasi ricorso Telecom, si è deciso, pertanto, di ricorrere al Consiglio di Stato per l’entità della somma. È un fatto grave per questo Ente aggiunto a tutti i vincoli cui è sottoposto, forse questa Amministrazione, dati i tempi lunghi, non vedrà la soluzione della vertenza davanti al Consiglio di Stato. La richiesta del consigliere Barrella non è nuova, i consiglieri del gruppo Nuovi Orizzonti avranno avuto degli impegni e perciò non sono presenti in aula, comunque nulla vieta che in futuro possa esserci convergenza con detto gruppo sulle decisioni da prendere.

Il Vice Sindaco ribadisce che il 1° settembre, oltre a tutte le decisioni da prendere, ci si è trovati a fronteggiare il riconoscimento di questo debito fuori bilancio che è atto dovuto per legge.

Proceduto a votazione per scrutinio palese per alzata di mano della proposta presentata, con il seguente risultato:
Consiglieri presenti n.13
Consiglieri votanti n. 7
Consiglieri astenuti n. 6 (Tiberini, Barrella, Tilli, Nasuti, Travaglini Mario, Comegna)
Voti favorevoli n. 7
Voti contrari n. =

Il Presidente proclama l'esito della votazione secondo la quale la proposta, è approvata.

Dopodichè
IL CONSIGLIO COMUNALE

Stante l'urgenza di provvedere in merito, con voti favorevoli n. 7 espressi in forma palese per alzata di mano e l'astensione dei consiglieri Tiberini, Barrella, Tilli, Nasuti, Travaglini Mario e Comegna

DELIBERA

di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, 4^ comma, del D.Lgs. 267/2000.

Fonte: www.comune.casoli.ch.it

Area commenti di FaceBook
Nessun commento inserito.

Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non farete nulla per cambiarla." (Martin Luther King)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< settembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (53)
Beni culturali (38)
Calendario eventi (22)
Cinema (30)
Comune (240)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (75)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (438)
Foto FB (6)
Internet (19)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (46)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (195)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (82)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (5)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020

Ultimi commenti:
Online sociology essay writing...
08/06/2020 alle ore 09:18:15
Inserito da Sociology Assignment Writ
Il sindaco resta a casa, ma i ...
03/04/2020 alle ore 13:41:15
Inserito da nico menna
qual' è il protocollo di profi...
03/04/2020 alle ore 10:52:43
Inserito da H
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria

Valid xhtml 1.0 / css