News » Articolo
Inserito da Redazione il 01/10/2010 alle ore 20:33:33 - sez. Ospedale - visite: 3407 

La Cisl denuncia: chi della Asl ha autorizzato un centro prelievi a Casoli?
Vincenzo Traniello: «le scelte di politica sanitaria hanno creato un vuoto nella cura e nell’erogazione dei servizi sanitari delle popolazioni dell’Abruzzo interno, subito occupato da qualche astuto imprenditore privato»
La Cisl denuncia: chi della Asl ha autorizzato un centro prelievi a Casoli?

Casoli - Un nuovo centro prelievi a Casoli messo su in fetta e furia da un privato, quasi una concorrenza diretta a quello che funziona in ospedale dopo la chiusura del Consalvi. Lo denuncia Vincenzo Traniello, segretario regionale della Cisl funzione pubblica, che spiega l’iniziativa come frutto della «scaltrezza e del senso di inventiva del neo imprenditore della sanità privata. Purtroppo, dobbiamo costatare, nostro malgrado, che non solo il centro prelievi, ubicato in via Selva Piana di Casoli, è attivo ed esegue circa 100 prelievi giornalieri per gli utenti locali, ma abbiamo scoperto che il centro è convenzionato con la Asl».
Insomma «aspettando le linee guida della Regione Abruzzo e il nuovo piano di riorganizzazione dei presidi ospedalieri della Asl di Chieti – continua Traniello - registriamo che, nel vuoto istituzionale, qualche privato ingegnoso si è adoperato per sostituirsi alla Asl con un centro prelievi a poche centinaia di metri dall’ex ospedale di Casoli».
E’ vero? Non è vero? si chiede la Cisl. Il manager lo sa o qualche dirigente autonomamente «ha provveduto, a sua insaputa, a stipulare convenzioni con strutture private?».

SPUNTA IL CENTRO PRELIEVI

La notizia, già arrivata in redazione con una segnalazione, era nota a Casoli sia tra i dipendenti dell’ospedale che al Comitato per la difesa dell’ospedale e forse anche ai carabinieri che sono stati allertati perché qualcuno ha lamentato che il prelievo costerebbe 10 euro invece della gratuità assoluta presso l’ospedale. Chiacchiere di paese o c’è di più?
Sembra che tutto sia nato da meno di un mese, almeno da quando per un guasto improvviso del sistema informatico della Asl il Centro prelievi dell’ospedale di Casoli è rimasto bloccato e irraggiungibile per 10 giorni.
Perché non approfittare della struttura Csa di Selva Piana? La domanda è sorta spontanea in chi sapeva che lì i prelievi già si facevano da tempo. E che c’erano pure alcuni specialisti e forse qualche medico di famiglia che svolgeva lì la professione in forma privata. Il che significa che il rapporto è diretto medico-paziente e la cooperativa dei servizio e lavoro che li ospita non c’entra niente. Sì, ma chi paga l’altra cooperativa che effettua i prelievi di sangue con i suoi infermieri? O servono a questo i famosi 10 euro di cui alla segnalazione, anche per il trasporto delle provette a Lanciano? Trasporto autorizzato ed effettuato come? E il ticket eventuale chi e come e dove si paga? Come si vede, le voci ed i dubbi si rincorrono e si sovrappongono.

«MA NON C’È NESSUNA CONVENZIONE CON LA ASL. IL CENTRO PRIVATO SI OCCUPA DI SICUREZZA SUL LAVORO»

Perché dalle nostre verifiche presso la Direzione sanitaria della Asl e quella amministrativa giungono notizie diverse: la prima è che non esiste nessuna convenzione tra la Asl e questo centro prelievi privato. La seconda è che non c’è nessun pericolo di chiusura del centro prelievi dell’ospedale. E allora? La spiegazione potrebbe essere nella storia di questo nuovo centro e del suo titolare. Il tutto nascerebbe da un finanziamento ottenuto anni fa dalla Regione con il quale il titolare avrebbe attivato una struttura che in convenzione con alcune ditte locali provvedeva agli adempimenti per la sicurezza dei luoghi di lavoro. Il che è del tutto regolare. Poi forse è nato il poliambulatorio, sulla scia di queste prestazioni convenzionate, poi il centro di medicina sportiva che rilascia la documentazione per le palestre e le piscine. E si sarebbe fatta confusione tra accreditamento con la Asl e convenzione con le ditte che avevano bisogno di questa certificazione imposta dalla Regione. Sembra infatti che in passato la richiesta di accreditamento sia stata inoltrata, ma sarebbe stata respinta, facendo sorgere un contenzioso con il Dipartimento della prevenzione.
Insomma, scrive Traniello della Cisl: «le scelte di politica sanitaria hanno creato un vuoto nella cura e nell’erogazione dei servizi sanitari delle popolazioni dell’Abruzzo interno subito occupato da qualche astuto imprenditore privato. La programmazione territoriale dei servizi sanitari, essendo complessa e particolarmente delicata, non può essere tarata solo esclusivamente su parametri economici, ma deve tenere conto di tutti quei fattori socio-ambientali che caratterizzano un territorio. Perciò la Cisl chiede l’immediata attivazione di tutti quei servizi di medicina territoriale previsti dal piano operativo 2010 alternativi alla ospedalizzazione, altrimenti si crea un forte danno alla popolazione abruzzese, in modo particolare alle popolazioni che si sono viste “scippare” l’ospedale di riferimento territoriale».

Fonte: www.primadanoi.it

Area commenti di FaceBook
 n. 1 
Prendono i soldi dalla Regione per aprire un centro si sicurezza sul lavoro e poi, tempestivamente, lo convertono in centro prelievi? Siamo sicuri che sia legale?
Inserito da  manipulite  il 01/10/2010 alle ore 22:52:21
 n. 2 
Io intanto mi metto comodo eh...pop-cor e coca-cola sono a portata di mano!
Inserito da  Ornella  il 02/10/2010 alle ore 08:54:55
 n. 3 
Legale o meno, con le leggi italiane tutto è possibile!! I bandi non scendono mai troppo nello specifico, per cui passare da un'attività ad un'altra restando comunque nell'ambito richiesto non resta poi così difficile.
Siamo in Italia, ricordiamocelo!
Inserito da  Italy  il 02/10/2010 alle ore 12:27:01
 n. 4 
certo anche perchè spece in Abruzzo ultimamente la sanita fa proprio "monnezza" (non ci stavano più soldi da rubare negli ospedali mo so rimasti i cassonetti dei rifiuti) che politica schifosa.
Inserito da  hawak  il 02/10/2010 alle ore 18:00:41
 n. 5 
Ma perché si lanciano accuse senza sapere come stanno le cose? il privato di cui si parla non ruba nulla. hamesso un poliambulatorio dove medici specialistici offrono prestazioni rigorosamente a pagamento. non esiste alcuna convenzione, nemmeno per il centro prelievi di cui si favoleggia e che è solo un intermediario (autorizzato a fare il suo lavoro) col pubblico perchè porta a fare le analisi all'ospedale di lanciano! meglio informarsi prima di accusare a vanvera!
Inserito da  chiarezza  il 03/10/2010 alle ore 15:32:38
 n. 6 
Nessuno ha detto che il privato ruba, la domanda della Cisl è "chi della Asl ha autorizzato un centro prelievi a Casoli?"
Allora, se è solo un intermediario autorizzato a fare il suo lavoro col pubblico (perchè porta a fare le analisi all'ospedale di Lanciano rigorosamento a pagamento), chi l'ha autorizzato?
Inserito da  chiarezza fino in fondo  il 03/10/2010 alle ore 16:46:51
 n. 7 
Tra alcuni mesi diranno......siccome al centro prelievi dell'ospedale Consalvi ci vanno in pochi, possiamo pure chiuderlo.
Inserito da  nero  il 04/10/2010 alle ore 13:23:26
 n. 8 
potrebbe anche essere tra alcuni mesi che quelli del consalvi vedranno di non avere piu' clienti e si cominceranno a chiedere come offrire un servizio migliore per recuperare la clientela....
Ma il cittadino sara' libero di andare dove vuole o no?
Inserito da  bianco  il 04/10/2010 alle ore 15:00:32
 n. 9 
Chi sono "quelli" del consalvi. Ti riferisci ai volponi pronti a transitare negli interessi privati o alla popolazione tutta del sangro aventino ? Fammi sapere
Inserito da  grigio  il 05/10/2010 alle ore 12:19:12
 n. 10 
come non detto!!! passiamo oltre...
"quelli" era riferito al personale operante al consalvi! stop!
i volponi e tutto il resto che pensi tu non so che dirti e' uno schema di ragionamento che non mi appartiene!
cia'
Inserito da  Bianca  il 05/10/2010 alle ore 12:31:18
Inserisci un commento
Autore
E-mail o Sito Web

Prima dell'invio, inserisci i numeri del codice di sicurezza che vedi apparire qui sotto

Codice di sicurezza

AVVERTENZE da leggere prima di postare i commenti
Non sono consentiti:
1) messaggi inseriti interamente con caratteri maiuscoli
2) messaggi non inerenti al post
3) messaggi pubblicitari
4) messaggi con linguaggio offensivo e/o lesivo nei confronti di terzi
5) messaggi che contengono turpiloquio
6) messaggi con contenuto sessista, razzista ed antisemitico

7) messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

8) messaggi inseriti col copia ed incolla di lunghi articoli


La Redazione di casoli.org si riserva il diritto di rimuovere qualsiasi dato inserito, senza preavviso e senza fornire alcuna motivazione.

In ogni caso, casoli.org non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi e non risponde per eventuali controversie che dovessero insorgere tra gli utenti. Ogni utente è responsabile dei dati che inserisce e ad ogni sua azione corrisponde un indirizzo IP registrato su database.

 
 

casoli.org è un sito pubblicato sotto Licenza Creative Commons

Dove non specificato diversamente, è possibile riprodurre il materiale: non alterandolo, citando sempre la fonte e non traendone vantaggi economici.


Riferimento legislativo sulla privacy

Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche ed integrazioni
Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio
SEZIONE II
Diritti relativi al ritratto.
Art. 97
Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico.
Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione od anche al decoro della persona ritratta.


Nota (ndr): per quanto attiene il ritratto di minori, la pubblicazione nei termini e modi indicati nel precedente Art. 97, è vietata solo per i minori coinvolti in vicende giudiziarie (art.13 D.P.R. 22/09/88 n.448 ed art.50 D.L. 30/06/03 n.196, che estende il divieto anche ai casi di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale).

Torna in alto |

 

.

 

 
 Cerca nelle News

 

         Cerca nelle FotoNotizie

METEO

"Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non farete nulla per cambiarla." (Martin Luther King)

 
 
 
casoli.org Mobile
::: LE NEWS DAL WEB :::

::: ARCHIVIO :::

< novembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           
FotoNotizie

News - Audio - Video

Amarcord (1)
Ambiente (141)
Ambrosia (44)
Archeologia (23)
Attualità (8)
AudioComune (19)
AudioEventi (2)
AudioOspedale (2)
AudioStoria (10)
Autori (12)
Avvisi (54)
Beni culturali (38)
Calendario eventi (22)
Cinema (30)
Comune (240)
Comunità Montana (11)
Concerti (144)
Concorsi (34)
Corsi (22)
Cronaca (75)
DiversAbili (41)
Emigrazione (23)
Eventi (439)
Foto FB (6)
Internet (19)
Interviste (9)
Lavoro (7)
Libri (113)
Menu (1)
Mostre (46)
Musei (1)
Musica (36)
Ospedale (196)
Politica (43)
Recensioni (6)
Regione (16)
Solidarietà (36)
Spettacoli (82)
Sport (84)
Storia (80)
VideoAmarcord (4)
VideoAmbiente (16)
VideoAmbrosia (9)
VideoAntropologia (1)
VideoArcheologia (11)
VideoAttualità (13)
VideoBeniCulturali (6)
VideoCartoline (5)
VideoClip (1)
VideoConcerti (70)
VideoConsiglio (6)
VideoCronaca (39)
VideoEmigrazione (4)
VideoEventi (34)
VideoFeste (12)
VideoFolclore (5)
VideoInterviste (4)
VideoLibri (18)
VideoMeteo (5)
VideoMusica (5)
VideoNatura (4)
VideoOspedale (50)
VideoReligiosi (20)
VideoSolidarietà (8)
VideoSpettacoli (30)
VideoSport (20)
VideoStoria (42)
VideoTradizioni (10)
Vignette (12)


Catalogati per mese:
Luglio 2002
Agosto 2002
Settembre 2002
Ottobre 2002
Novembre 2002
Dicembre 2002
Gennaio 2003
Febbraio 2003
Marzo 2003
Aprile 2003
Maggio 2003
Giugno 2003
Luglio 2003
Agosto 2003
Settembre 2003
Ottobre 2003
Novembre 2003
Dicembre 2003
Gennaio 2004
Febbraio 2004
Marzo 2004
Aprile 2004
Maggio 2004
Giugno 2004
Luglio 2004
Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020

Ultimi commenti:
Online sociology essay writing...
08/06/2020 alle ore 09:18:15
Inserito da Sociology Assignment Writ
Il sindaco resta a casa, ma i ...
03/04/2020 alle ore 13:41:15
Inserito da nico menna
qual' è il protocollo di profi...
03/04/2020 alle ore 10:52:43
Inserito da H
vi sembra una cosa normale il ...
08/07/2019 alle ore 13:01:16
Inserito da star dust
MOVE ONE... ottima osservazion...
13/04/2019 alle ore 12:41:20
Inserito da casoli.org
Spiegate anche, perché tenete ...
11/04/2019 alle ore 08:48:07
Inserito da MOVE ON
ATTENZIONE!! In seguito al suc...
30/12/2018 alle ore 17:34:26
Inserito da casoli.org
Complimenti alla bella organiz...
07/10/2018 alle ore 13:56:50
Inserito da Maria Menna- Roma
http :// www . mednat . org /s...
12/09/2018 alle ore 12:50:06
Inserito da R.B.
Faccia un ulteriore sforzo, um...
12/09/2018 alle ore 12:40:26
Inserito da regno bacteria

Valid xhtml 1.0 / css